„L'alte non temo, e l'umili non sdegno.“

Gerusalemme Liberata (1581)

Ultimo aggiornamento 29 Gennaio 2021. Storia
Argomenti
sdegno
Torquato Tasso photo
Torquato Tasso154
poeta, scrittore e drammaturgo italiano 1544 - 1595

Citazioni simili

Torquato Tasso photo
Ugo Foscolo photo
Torquato Tasso photo

„Dagl'interni avoltoj, sdegno e dolore.“

—  Torquato Tasso poeta, scrittore e drammaturgo italiano 1544 - 1595

Gerusalemme Liberata (1581)

Francesco Crispi photo

„La calunnia sdegna i mediocri, si afferra ai grandi.“

—  Francesco Crispi patriota e politico italiano 1818 - 1901

Origine: Da Pensieri e profezie.

Martín Lutero photo
Cristoforo Poggiali photo

„Un ingrato non merita il mio sdegno; in preda a' suoi rimorsi io lo consegno.“

—  Cristoforo Poggiali bibliotecario, erudito ed ecclesiastico italiano 1721 - 1811

Origine: Proverbj, motti e sentenze ad uso ed istruzione del popolo, p. 112

Francesco Berni photo

„Non crediate che sia maggiore sdegno,
Che quel di donna quando e dispregiata.“

—  Francesco Berni scrittore e poeta italiano 1497 - 1535

Rifacimento of Orlando Innamorato

Pietro Metastasio photo

„Non vada un picciol legno | a contrastar col vento, | a provocar lo sdegno | d'un procelloso mar.“

—  Pietro Metastasio poeta italiano 1698 - 1782

da Pel giorno natalizio di Maria Teresa Imperatrice Regina

Mario Rapisardi photo

„E se alle vostre piccolette gare | agli odi vostri, alme rissose, io penso | più che di sdegno di pietà sorrido.“

—  Mario Rapisardi poeta italiano 1844 - 1912

citato in Commentario Rapisardiano
Citazioni tratte da poesie

Federico Fellini photo

„Il cinema non ha bisogno della grande idea, degli amori infiammati, degli sdegni: ti impone un solo obbligo quotidiano, quello di fare.“

—  Federico Fellini regista e sceneggiatore italiano 1920 - 1993

da un'intervista di Tullio Kezich, la Repubblica 1982; citato in Federico Fellini, E la nave va, trascrizione di Gianfranco Angelucci, Longanesi & C., Milano 1983

Solone photo
François Guizot photo
Ludovico Ariosto photo
Fëdor Dostoevskij photo

„La malattia e l'umore morboso stanno alla radice della nostra stessa società, e intanto chi osa notarlo e indicarlo ha subito contro di sé lo sdegno generale.“

—  Fëdor Dostoevskij scrittore e filosofo russo 1821 - 1881

Origine: Dalla lettera a E. A. Štakenštejner, 15 giugno 1879; citato in Fëdor Dostoevskij, I fratelli Karamàzov, introduzione di Igor Sibaldi, Mondadori, 1994.

„Sono uno straccio coi nervi a pezzi e finirò fuori della finestra! […] Io sono in bilico tra il suicidio e lo sdegno angoscioso della mia condizione (). Ti abbraccio col pianto alla gola: da disperato.“

—  Carlo Betocchi poeta e scrittore italiano 1899 - 1986

Origine: Da una lettera a Giorgio Caproni; citato in Paolo De Stefano, Amicizia tra poeti. Un tesoro perduto https://web.archive.org/web/20160101000000/http://archiviostorico.corriere.it/2008/aprile/01/Amicizia_tra_poeti_tesoro_perduto_co_9_080401140.shtml, Corriere della Sera, 1° aprile 2008, p. 36.

Massimo Scaglione photo
Torquato Tasso photo
Torquato Tasso photo
Torquato Tasso photo

Argomenti correlati