Frasi di Franco Baresi

Franco Baresi foto

3   0

Franco Baresi

Data di nascita: 8. Maggio 1960

Franco Baresi, all'anagrafe Franchino Baresi , è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo libero, campione del mondo e vice-campione del mondo con la Nazionale italiana rispettivamente nel 1982 e nel 1994.

Soprannominato da giovane Piscinin e, in seguito, Kaiser Franz in onore di Franz Beckenbauer, si è segnalato fin da giovane come uno dei maggiori talenti espressi dal calcio italiano, ed è considerato uno dei più forti liberi nella storia del calcio.

Nel corso della sua carriera professionistica ha sempre militato nel Milan, squadra nella quale giocò per venti stagioni dal 1977 al 1997. Nella squadra rossonera è il secondo calciatore con più presenze, sia per quanto riguarda il campionato sia per le coppe europee. Con il Milan vinse sei scudetti, tre Coppe dei Campioni e due Coppe Intercontinentali. Con la Nazionale italiana, nella quale militò per quattordici anni, ha partecipato a tre campionati mondiali e due campionati europei . Dal 1991 al 1994 fu capitano degli Azzurri, e si ritirò dalla Nazionale dopo il Mondiale 1994.

Nel 2004 è stato incluso nella FIFA 100, lista dei 125 più grandi giocatori viventi, selezionata da Pelé e dalla FIFA in occasione delle celebrazioni per il centenario della federazione, e nel 2013 è entrato a far parte della Hall of Fame del calcio italiano. Occupa la 19ª posizione nella speciale classifica dei migliori calciatori del XX secolo pubblicata dalla rivista World Soccer. Il 16 dicembre 1999, in occasione della festa organizzata per celebrare i cent'anni del Milan, è stato eletto Rossonero del Secolo dai suoi tifosi, cioè il giocatore più rappresentativo nella storia rossonera. È risultato 17º nell'UEFA Golden Jubilee Poll, un sondaggio online condotto dalla UEFA per celebrare i migliori calciatori d'Europa dei cinquant'anni precedenti.

Insieme a Riccardo Ferri è il giocatore con più autogol nel campionato di Serie A, con 8 marcature nella propria porta.


„Le certezze sono queste: il Milan è ancora in corsa su tre fronti, campionato, Coppa Italia e Champions League. Per restare competitivi a tutti i livelli si perde qualcosa, in questo caso qualche punto in Italia.“

„[Rispondendo a chi chiedeva: «La Juve degli anni Novanta ha provato a imitarvi?»] No, no. Loro vincevano, e tanto, anche prima di noi. Diciamo che con l'avvento di Berlusconi siamo riusciti a portarci sugli alti livelli e ci siamo rimasti a lungo. La Juve è sempre stata un esempio per tutti. Le qualità che mantiene nel tempo sono la serietà e la continuità nei successi, altrimenti non avrebbe collezionato 25 scudetti nella sua lunga storia.“

„[La differenza tra vecchi e giovani] La differenza, nel Milan, la fa Shevchenko. Però i "vecchi", cioè Maldini, Costacurta e Albertini, sono sempre in forma, un esempio per tutti.“

Autori simili