Frasi di Lydia Mancinelli

5   0

Lydia Mancinelli

Lydia Mancinelli è un'attrice italiana, ricordata perlopiù legata al cinema e al teatro di Carmelo Bene.


„[Parlando di Carlo Mazzarella, inviato di punta della Rai alla Mostra del Cinema di Venezia del 1968] Era un telecronista diciamo così mondano, non critico, e si era permesso di fare delle critiche negative ma molto negative su questo film... Tutto partiva dal fatto che noi avevamo bisogno di critiche buone, proprio per i debiti, insomma... oltre che per la gloria... per cui Carmelo la sera qui all'Excelsior gli si avvicinò... e pah!... gli ha dato due schiaffoni ma proprio di brutto.“

„Quell'anno per ragioni politiche venne dato a Alexander Kluge che vinse il leone d'oro con Artisti sotto la tenda del circo perplessi, ch'era un film mediocre... [... ] Premiarono per di più: "Riusciranno i nostri eroi a trovare il nostro amico disperso in Africa?...“


„Quando seppe che non aveva avuto il premio di qualità, Carmelo era veramente fuori di sé [... ] andò in questura e disse "arrestatemi... perché oggi vado ad ammazzare il ministro dello spettacolo" che allora era Franco Evangelisti.“

„I nostri spettacoli erano sempre molto osteggiati, dalla critica, dal pubblico, da tutti.“ da La voce che si spense

„Noi facevamo tanti spettacoli ogni stagione, almeno tre o quattro, con i nostri mezzi [... ] per avere sempre critica, per avere una risonanza. Questo dal 64 al 68. [... ] E la mattina all'uscita dei giornali, era sempre un'attesa perché si sperava che qualche critico si accorgesse e ne parlasse bene. [... ] La lotta di Carmelo Bene è stata una lotta contro i critici. Io gli dicevo "... ma lascia stare, fregatene..." ma non poteva perché diceva "... no, mi danneggiano [... ] almeno si limitassero a spiegare la storia, aiutassero il pubblico"..., invece erano solo stroncature.“ da La voce che si spense

Autori simili