„Corti di principi, sepolcro di vivi.“

Citato in Dictionary of quotation (Spanish) by Thomas Benfield Harbottle and Martin Hume

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 22 Maggio 2020. Storia
Antonio Pérez (statista) photo
Antonio Pérez (statista)12
politico spagnolo 1534 - 1611

Citazioni simili

André Louf photo
Tucidide photo

„Per gli uomini famosi tutta la terra è un sepolcro.“

—  Tucidide storico e militare ateniese

da Storia della guerra peloponnesiaca Libro II cap. 42

Alda Merini photo
Paolo Bonolis photo
Francesco Domenico Guerrazzi photo

„Il matrimonio è il sepolcro dell'amore; però dell'amor pazzo, dell'amore sensuale.“

—  Francesco Domenico Guerrazzi politico e scrittore italiano 1804 - 1873

dalla lettera ad Antonio Mangini, 6 ottobre 1853, nelle Lettere
Lettere

Ugo Foscolo photo
Primo Mazzolari photo
William Shakespeare photo
Papa Francesco photo

„Non andiamo da tanti sepolcri che oggi ti promettono qualcosa, bellezza, e poi non ti danno niente!“

—  Papa Francesco 266° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1936

Udienze, Udienza Generale 23 aprile 2014, Piazza San Pietro http://w2.vatican.va/content/francesco/it/audiences/2014/documents/papa-francesco_20140423_udienza-generale.html

Italo Calvino photo
David Nicholls photo
Friedrich Nietzsche photo
Matteo apostolo ed evangelista photo
Max Weber photo
Salvator Rosa photo

„Io so, che l'uom della fortuna è un gioco, | e a far che mai gloria mortal mi domini, | mi figuro il sepolcro in ogni loco.“

—  Salvator Rosa pittore, incisore e poeta italiano 1615 - 1673

Tirreno: p. 274
Satire, Satira V, La Babilonia

Giacomo Leopardi photo
Stephen King photo

„La severa uguaglianza della morte ridarà a ciascuno il suo: la codardia della attossicata calunnia compagna infesta della vita rifugge dalla maestà dei sepolcri.“

—  Franco Mistrali giornalista, romanziere e storico italiano 1833 - 1880

Origine: Da Palermo a Gaeta: storia popolare della campagna dell'Italia meridionale, p. 6

Luigi Carrer photo

„Ah sì! la vita passa, la fama s'irrugginisce, e non ne accompagna oltre il sepolcro che quel poco di bene, che avremo fatto quaggiù.“

—  Luigi Carrer giornalista, scrittore e poeta italiano 1801 - 1850

da una lettera a Niccolò Tommaseo, 13 agosto 1829; citato in Giovanni Gambarin, De infirma amicitia, Ateneo veneto, vol. 129, n.° 1-3, 1942, p. 17 http://www.archive.org/stream/ateneoveneto129veneuoft#page/16/mode/2up

Argomenti correlati