„Impariamo a rispettare gli altri popoli: ogni uomo è creato a immagine divina, anche se se lo dimentica continuamente.“

—  Amos Oz

da Una storia di amore e di tenebra

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 21 Maggio 2020. Storia
Amos Oz photo
Amos Oz22
scrittore e saggista israeliano 1939 - 2018

Citazioni simili

Carlo Rovelli photo

„[La scienza è] il solo vero modo per mettersi in contatto con la realtà che ci circonda, per costruire l'immagine dell'uomo confrontandola continuamente con l'idea collettiva degli altri.“

—  Carlo Rovelli fisico e scrittore italiano 1956

Origine: Durante l'evento del Festivaletteratura 2014; citato in Di che cosa è fatto il mondo? http://archivio.festivaletteratura.it/flm-web/eventi/detail/IT-FLM-CRE0001-0006597/di-che-cosa-e-fatto-mondo-n-2014-09-06-135?jsonVal={%22jsonVal%22:{%22startDate%22:%22%22,%22endDate%22:%22%22,%22fieldDate%22:%22dataNormal%22,%22_perPage%22:20,%22autoreE, Festivaletteratura.it.

Haile Selassie photo

„Se siamo come siamo perché creati a immagine di Dio, come saremmo se ci avesse creato il Diavolo?“

—  Alfredo Accatino autore televisivo e sceneggiatore italiano 1960

Dio sì... ma di cognome?

Paolo di Tarso photo
Elio Toaff photo
Thomas Bernhard photo
Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?
Desmond Tutu photo

„Impariamo dalla storia che non impariamo dalla storia!“

—  Desmond Tutu arcivescovo anglicano e attivista sudafricano 1931

Thomas Carlyle photo
Terenzio Mamiani photo

„Ogni popolo è autonomo; o con altri vocaboli, ogni Stato vero è libero ed inviolabile inverso tutti i popoli e tutti gli Stati.“

—  Terenzio Mamiani filosofo, politico e scrittore italiano 1799 - 1885

Origine: D'un nuovo diritto europeo, p. 121

Jonathan Safran Foer photo
Papa Pio XII photo
Porfírio photo
Ugo di San Vittore photo

„Questo mondo sensibile […] è quasi un libro scritto dal dito di Dio, cioè creato dalla virtù divina, e le singole creature sono come figure, non inventate dall'arbitrio dell'uomo, ma istituite dalla volontà divina per manifestare la sapienza invisibile di Dio. […] Buona cosa è dunque contemplare assiduamente e ammirare le opere divine.“

—  Ugo di San Vittore filosofo, teologo 1096 - 1141

Origine: Da Eruditio didascalica, lib. VII, De tribus diebus; citato in Gino Ditadi, Introduzione: L'animale buono da pensare, in I filosofi e gli animali, vol. 1, Isonomia editrice, Este, 1994, pp. 82-83. ISBN 88-85944-12-4

Piero Angela photo

Argomenti correlati