„Vivo la mia vita per estendere i miei orizzonti e per godere. Ma il piacere è qualcosa che dev'essere preso seriamente. Come l'hockey. Dovete soffrire ed imparare come oltrepassare i vostri timori prima che possiate apprezzarli. È pazzesco come gettarsi da un aeroplano.“

—  Roy Dupuis

dal programma televisivo TV Hebdo 17, 23 luglio 1993
1993

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 21 Maggio 2020. Storia
Roy Dupuis photo
Roy Dupuis126
attore cinematografico e attore televisivo canadese 1963

Citazioni simili

Vincent Van Gogh photo
Hermann Hesse photo
Richard Bach photo
Johann Wolfgang von Goethe photo

„La lascivia: il gioco col piacere da godere, il gioco col piacere goduto.“

—  Johann Wolfgang von Goethe drammaturgo, poeta, saggista, scrittore, pittore, teologo, filosofo, umanista, scienziato, critico d'arte e critico mus… 1749 - 1832

Varie
Origine: Da Scritti postumi.

Edward Morgan Forster photo
Napoleone Bonaparte photo

„L'amore dev'essere un piacere, non un tormento.“

—  Napoleone Bonaparte politico e militare francese, fondatore del Primo Impero francese 1769 - 1821

L'arte di comandare, Appendice

Antonio Bello photo
Roberto Gervaso photo

„Il desiderio, non meno che il timore, fa soffrire l'uomo.“

—  Roberto Gervaso storico, scrittore, giornalista 1937

Il grillo parlante

Silvio Berlusconi photo

„Emilio Fede? Prima ero critico, ma adesso comincio ad apprezzarlo. È un baluardo per la democrazia e per l'informazione.“

—  Silvio Berlusconi politico e imprenditore italiano 1936

da la Repubblica, 4 gennaio 1995
Variante: Prima ero critico, ma adesso comincio ad apprezzarlo. È un baluardo per la democrazia e per l'informazione.

Jennifer Lopez photo
José Saramago photo

„Piacere è probabilmente il miglior modo di possedere, possedere dev'essere il peggior modo di piacere.“

—  José Saramago scrittore, critico letterario e poeta portoghese 1922 - 2010

Il racconto dell'isola sconosciuta

Italo Svevo photo
Vincenzo Monti photo
Anthony Robbins photo
Anastacia photo
Lev Nikolajevič Tolstoj photo

„Sono tutto preso dai Cosacchi. Il politico esclude l'artistico, perché il primo, per convincere, dev'essere unilaterale.“

—  Lev Nikolajevič Tolstoj scrittore, drammaturgo, filosofo, pedagogista, esegeta ed attivista sociale russo 1828 - 1910

21 marzo 1958, p. 189

Argomenti correlati