„Il più grande difetto della società italiana è quello di essere senza memoria. Francesco Lanza è morto cinquanta anni fa. Ho cercato di farlo rileggere, facendo pubblicare da Sellerio, con la prefazione di Italo Calvino, i Mimi, ma il libro è andato così così. Gli italiani ancora ignorano questo scrittore che si può considerare un piccolo classico, ed è oltretutto uno scrittore molto divertente.“

Origine: Da Un vertice letterario di Aldo Scimè, per Rai Teche; video disponibile in Un vertice letterario http://www.regionesicilia.rai.it/dl/sicilia/video/ContentItem-d8fc6354-0b15-403a-afc8-7e6890a309ad.html, Regionesicilia.rai.it, 1983.

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 22 Maggio 2020. Storia
Leonardo Sciascia photo
Leonardo Sciascia125
scrittore e saggista italiano 1921 - 1989

Citazioni simili

Piergiorgio Odifreddi photo

„Galileo Galilei è stato il più grande scrittore della letteratura italiana: non lo dico io, ma Italo Calvino.“

—  Piergiorgio Odifreddi matematico, logico e saggista italiano 1950

citato in Il Venerdì di Repubblica, 23 ottobre 2009

Vittorio Sgarbi photo

„Italo Calvino è uno degli scrittori italiani più sopravvalutati. Con nomi come Cesare Pavese, Gabriele D'Annunzio o Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Calvino è sicuramente un minore ed è la prova della smemoratezza culturale italiana.“

—  Vittorio Sgarbi critico d'arte, politico e opinionista italiano 1952

dall'intervista Sgarbi: Calvino sopravvalutato, che errore del Miur http://www.ilsussidiario.net/mobile/Educazione/2015/6/17/Prima-Prova-Maturita-2015-Tracce-e-temi-d-italiano-svolti-Resistenza-e-Risorgimento-tratti-comuni-Esami-di-Stato-oggi-17-giugno-/617879/, il Sussidiario.net, 17 giugno 2015
Da interviste

Gilbert Keith Chesterton photo

„Un grande classico è uno scrittore che si può lodare senza averlo letto.“

—  Gilbert Keith Chesterton scrittore, giornalista e aforista inglese 1874 - 1936

da All things considered
All things considered

Aldo Busi photo

„Il più gran difetto dello scrittore vivente è di non essere ancora morto. Io appartengo alla categoria dei Melville, degli Wilde. Reietti finché sono in vita.“

—  Aldo Busi scrittore italiano 1948

dall'intervista di Silvia Sereni, Perché sono il più grande, Epoca, 9 marzo 1993
Citazioni tratte da interviste

René de Ceccatty photo
Ferdinando Camon photo

„[Mario Rigoni Stern] Era uno scrittore grandissimo, aveva la grandezza che hanno i solitari. Quando sono stato presidente del Pen Club italiano è stato il primo italiano che ho candidato al Nobel: era uno scrittore classico, dalla visione lucida e dalla scrittura semplice ma potente; aveva carisma anche come uomo. Aveva un carattere buono e mite, se ne fregava dei convegni e delle società letterarie.“

—  Ferdinando Camon scrittore italiano 1935

Origine: Citato in È morto Mario Rigoni Stern, cantò la tragica ritirata in Russia http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/spettacoli_e_cultura/morto-rigoni-stern/morto-rigoni-stern/morto-rigoni-stern.html, Repubblica.it, 27 gennaio 2014.

Stefano Bollani photo
Marino Moretti photo

„Tra le letture di questi giorni (pochine e sbandate) ci sono stati i tre libri di Italo Calvino; interessante scrittore che scrive nervosamente bene senza far prosa d'arte, comunista ma non arido e senza lo stupido ottimismo dei comunisti.“

—  Marino Moretti scrittore, poeta e romanziere italiano 1885 - 1979

da Marino Moretti-Bonaventura Tecchi. Carteggio 1929-1968, Edizioni di storia e letteratura, Roma, 2009, p. 125

Gesualdo Bufalino photo
Ettore Sottsass photo
Joël Dicker photo
Oliver Goldsmith photo

„Chi prenderebbe per un italiano lo scrittore calabrese Francesco Grisi, dai tratti somatici di un antico germano, i cui scritti sono condannati alla congiura del silenzio perché incurante della moda culturale del momento?“

—  Gualtiero Ciola scrittore italiano 1925 - 2000

da Noi, Celti e Longobardi: le altre radici degli Italiani: l'Italia celtica preromana, l'Italia germanizzata dei secoli bui, Helvetia, Venezia, p. 185

Curzio Malaparte photo
Italo Calvino photo
Anastacia photo
Giuseppe Baretti photo

„Non solamente sono pochi i moderni scrittori italiani che sappiano fare un buon libro, ma sono anche pochi quelli che dopo d'aver sfatto un libro o buono o cattivo, sappiano fargli un buon titolo.“

—  Giuseppe Baretti critico letterario, traduttore e poeta italiano 1719 - 1789

La Frusta letteraria, La Frusta letteraria, vol. IV

Argomenti correlati