Frasi di Gaetano Catanoso

Gaetano Catanoso foto

2   0

Gaetano Catanoso

Data di nascita: 14. Febbraio 1879
Data di morte: 4. Aprile 1963

Gaetano Catanoso fu parroco di Pentedattilo e della chiesa della Candelora di Reggio Calabria, dove realizzò un centro per la diffusione della vita eucaristica.

Chiamato "Confessore della Chiesa reggina", fu anche cappellano delle carceri e dell'ospedale, padre spirituale del seminario diocesano, canonico penitenziere della Cattedrale. Promosse e sostenne iniziative di sostentamento per le vocazioni ecclesiastiche e fondò la Congregazione delle Suore Veroniche del Volto Santo. Nel 1997 fu beatificato da papa Giovanni Paolo II e proclamato santo da papa Benedetto XVI il 23 ottobre 2005.

Nella storia della Chiesa reggina, fu il primo sacerdote diocesano ad essere beatificato. La memoria liturgica ricorre il 20 settembre. È patrono della Provincia di Reggio Calabria.


„[Rivolgendosi alle suore del Volto Santo] Voi dovete andare nei centri più abbandonati, là dove altre Congregazioni rifiutano di andare; il vostro posto è quello di raccogliere le spighe sfuggite ai mietitori.“

„Le suore [Veroniche] che io volevo non dovevano avere né casa, né mobili, né giardino, dovevano essere ricche di povertà e senza pretese, accontentandosi di tutto, come dono del Signore. Le presi dal popolo, anime semplici e le mandai così, come gli Apostoli di Nostro Signore, senza nulla, nei paesi che più avevano bisogno.“

Autori simili