„Ce n'è ancora, di strada“

Ultimo aggiornamento 09 Ottobre 2019. Storia
Argomenti
strada, ancora
Jack Kerouac photo
Jack Kerouac246
scrittore e poeta statunitense 1922 - 1969

Citazioni simili

Cormac McCarthy photo
J-Ax photo
Takeshi Kitano photo

„Basta con armi, con le sparatorie benché irrealistiche e pirotecniche come quelle dei miei film. Anche se in forma di videogame, sempre violenza è. E nel mondo ce n'è davvero troppa per aggiungerne ancora. Nella mia seconda vita cinematografica voglio parlare d' altro: di bellezza, di pace, di donne.“

—  Takeshi Kitano regista, sceneggiatore e attore giapponese 1947

da Kitano si celebra in stile felliniano «Ma non capisco il vostro regista» https://web.archive.org/web/20160101000000/http://archiviostorico.corriere.it/2005/settembre/03/Kitano_celebra_stile_felliniano_non_co_9_050903032.shtml, Corriere della sera, 3 settembre 2005

Shirin Ebadi photo

„La Rete restituisce all'Iran l'immagine che merita nel mondo. Ce n'è bisogno, perché mentre i giovani di Teheran si ingegnano contro le censure del regime, a Parigi o Londra capita ancora di sentirmi chiedere se sono l'unica avvocato donna del mio paese.“

—  Shirin Ebadi avvocato e pacifista iraniana 1947

Origine: Dall'intervista Internet for Peace: Shirin Ebadi http://mag.wired.it/rivista/storie/internet-for-peace-shirin-ebadi.html?page=1#content, Wired, 18 novembre 2009.

Chairil Anwar photo
Carlo Collodi photo
Francesco Tullio Altan photo

„Ancora?"
"È per aprire la strada gli investimenti esteri.“

—  Francesco Tullio Altan fumettista, disegnatore e sceneggiatore italiano 1942

Vignetta dell'ombrello

Fabrizio De André photo
Francesco De Gregori photo
Edward Morgan Forster photo
Luciano Ligabue photo

„A: Via tutti i corrotti! B: Ancora a intitolare strade, cavaliere?“

—  Mario Natangelo fumettista e giornalista italiano 1985

Il Fatto Quotidiano, 21 febbraio 2010

Jack Kerouac photo
Nek photo
Alan Turing photo
Alessandro Baricco photo
Giovanni Botero photo

„Tra tutte le leggi non ve n'è più favorevole a Principi, che la Christiana; perché questa sottomette loro, non solamente i corpi, e le facoltà de' sudditi, dove conviene, ma gli animi ancora, e le conscienze; e lega non solamente le mani, ma gli affetti ancora, e i pensieri.“

—  Giovanni Botero presbitero, scrittore e filosofo italiano 1544 - 1617

da Della Ragion di Stato, Giolitti, Venezia 1589, libro II, Modi di propagar la religione; citato in Gustavo Zagrebelsky, Contro l'etica della verità, Edizioni Laterza, Bari, 2008, p. 41

Argomenti correlati