„Il sublime affatica, il bello inganna, il patetico solo è infallibile nell'arte.“

Origine: Graziella, p. 73

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 04 Giugno 2020. Storia
Alphonse De Lamartine photo
Alphonse De Lamartine35
poeta, scrittore e storico francese 1790 - 1869

Citazioni simili

„L'umanità ha bisogno del sublime. Il sublime del sublime è l'arte. Il sublime dell'arte è l'avanguardia.“

—  Roland Topor scrittore, sceneggiatore e illustratore francese 1938 - 1997

da Mémoires d'un vieux con

„Per arte e per inganno
Si vive mezzo l'anno;
Per inganno e per arte
Si vive l'altra parte.“

—  Giovanni Maria Cecchi commediografo, scrittore e notaio italiano 1518 - 1587

fonte 9
Variante: Per arte e per inganno
Si vive mezzo l’anno;
Per inganno e per arte
Si vive l’altra parte.

Wilhelm August von Schlegel photo

„È bello ciò che è insieme eccitante e sublime.“

—  Wilhelm August von Schlegel scrittore, traduttore e critico letterario tedesco 1767 - 1845

da Frammenti

„L'arte cattura l'effimero piacere della gola, lo perpetua e sublima.“

—  Piero Buscaroli critico musicale e giornalista italiano 1930 - 2016

Origine: Da La vista l'udito la memoria : Scritti d'arte, di musica, di storia, Fògola, Torino, 1987, p. 57.

Giovanni Battista Niccolini photo
Adolf Hitler photo
Raf photo

„Resto solo con le mie domande: patetiche, inutili purtroppo indispensabili“

—  Raf cantautore italiano 1959

da In tutti i miei giorni
Ouch

Giordano Bruno photo

„Liga con arte l'artefice: il bello dell'artefice è arte.“

—  Giordano Bruno filosofo e scrittore italiano 1548 - 1600

art. 3, 2000, p. 97

Umberto Boccioni photo

„Abolire in scultura come in qualsiasi altra arte il sublime tradizionale dei soggetti.“

—  Umberto Boccioni pittore e scultore italiano 1882 - 1916

n.° 2
Manifesto tecnico della scultura futurista

François de La  Rochefoucauld photo
Karl Kraus photo
Fiorella Mannoia photo
Carlo Dossi photo
Dag Hammarskjöld photo

„Non essere di peso alla terra… Nessun patetico "excelsior", solo questo: non essere di peso alla terra.“

—  Dag Hammarskjöld 2º segretario generale delle Nazioni Unite 1905 - 1961

Origine: Tracce di cammino, p. 95

Salvador Dalí photo
Immanuel Kant photo

„Il bello si accorda col sublime in questo, che entrambi piacciono per se stessi. Inoltre, entrambi non presuppongono un giudizio dei sensi né un giudizio determinante dell'intelletto ma un giudizio di riflessione […].
Ma saltano agli occhi anche differenze considerevoli. Il bello della natura riguarda la forma dell'oggetto, la quale consiste nella limitazione; il sublime invece si può trovare anche in un oggetto privo di forma, in quanto implichi o provochi la rappresentazione dell'illimitatezza, pensata per di più nella sua totalità […] Tra i due tipi di piacere c'è inoltre una notevole differenza quanto alla specie: mentre il bello implica direttamente un sentimento di agevolazione e di intensificazione della vita, e perciò si può conciliare con le attrattive e con il gioco dell'immaginazione, il sentimento del sublime invece è un piacere che sorge solo indirettamente, e cioè viene prodotto dal senso di un momentaneo impedimento, seguito da una più forte effusione delle forze vitali, e perciò, in quanto emozione, non si presenta affatto come gioco, ma come qualcosa di serio nell'impiego dell'immaginazione. Quindi il sublime non si può unire ad attrattive; e poiché l'animo non è semplicemente attratto dall'oggetto, ma alternativamente attratto e respinto, il piacere dei sublime non è tanto una gioia positiva […] merita di essere chiamato un piacere negativo.“

—  Immanuel Kant filosofo tedesco 1724 - 1804

1997, pp. 159-161
Critica del giudizio

Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?
William Turner photo

Argomenti correlati