„Chi ha le mani bucate ha comunque un'assonanza con Cristo.“

—  Beno Fignon, Mille e un respiro
Pubblicità

Citazioni simili

Ian Fleming photo
Flavio Tranquillo photo

„E ancora! Pulitissimo, come il bucato appena uscito dalla lavatrice!“

—  Flavio Tranquillo giornalista e scrittore italiano 1962
Citazioni tratte da telecronache, Altre partite, Francia vs Spagna, Olimpiade 2012, parlando della meccanica di tiro di Mickael Gelabale

Pubblicità
Joël Dicker photo
Roberto Saviano photo

„Il nobile, ricevendo da Dio il compito del comando, inizia a farsi baciare la mano come il sacerdote. Ma perché la mano? Il bacio ha un’origine evangelica. Veniva dato alle mani di Cristo, perché Cristo, imponendole sulle persone, compiva miracoli. Anche le mani degli apostoli vengono baciate, come quelle dei santi, perché dalle loro mani discende il miracolo, la grazia.“

—  Roberto Saviano giornalista, scrittore e saggista italiano 1979
Source: Da Quel baciamano a Salvini svela il volto della Lega a Sud https://www.repubblica.it/politica/2019/01/21/news/baciamano_salvini_afragola_saviano_il_volto_della_lega_a_sud-217062459/, Repubblica.it, 21 settembre 2019. URL archiviato il 17 gennaio 2020 http://archive.is/y2AW7.

Evgenij Rejn photo
Giovanni Verga photo
Sri Jawaharlal Nehru photo
Anacleto Verrecchia photo
Fabrizio De André photo
Sam Worthington photo
Kate Clanchy photo
Alfonso Gatto photo
Max Gazzé photo

„Fare pop è davvero un'arte difficile, significa fare cose orecchiabili, archetipiche, ma ricche e a loro modo complete, c'è una meticolosa stesura del testo, una attenta ricerca sul suono delle parole che faccio con mio fratello, le assonanze, le rime interne.“

—  Max Gazzé cantautore e bassista italiano 1967
Citazioni di Max Gazzè, Source: Dall'intervista di Ernesto Assante, Max Gazzè: "Ho scelto il pop, quell'arte difficile che piace ai bimbi" http://www.repubblica.it/spettacoli/musica/2016/08/19/news/max_gazze-146225774/, Repubblica.it, 19 agosto 2016.

Ricardo Zamora photo

„Se mi capita di entrare in chiesa, me ne sto a guardare il Cristo, a braccia spalancate, e penso che è là, con quel gesto, a parare i peccati del mondo. Devono arrivargli sul palmo come fucilate. Così, trovandomi in porta durante una partita, mi sembra di essere anch'io sopra un altare e stendo le mani, e mi piace ricordare Cristo quando prendo i palloni.“

—  Ricardo Zamora calciatore e allenatore di calcio spagnolo 1901 - 1978
citato da Alberto Bevilacqua, Corriere della Sera Magazine; citato in Tancredi Palmeri, Il blob della settimana. Ancelotti e l'esorcista http://www.gazzetta.it/Calcio/01-06-2009/blob-settimana-50478652759.shtml, Gazzetta.it, 1° giugno 2009

Bassi Maestro photo

„Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Etiam egestas wisi a erat. Morbi imperdiet, mauris ac auctor dictum.“