„Lascia il mondo e ne sarai signore, | esci da te, sarai compagno di Dio. | Dàtti, tu freccia, all'arco del Signore, | che egli ti scocchi rapido al tuo segno. | Cresci, tu grano, e sii campo di spighe, | poi lasciati mietere nel giorno della falce; | fatti nel forno ardente pane al mondo, | lascia lieto la terra e sarai stella“

Citazioni di Rūmī
Origine: Da Dattiloscritto, con dedica, di otto testi di Gialal al Din Rumi; probabilmente dei primi anni Sessanta; in Cristina Campo, Se tu fossi qui. Lettere a Maria Zambrano 1961-1975 a cura di Maria Pertile, Archinto, 2009, pp. 36-37. ISBN 978-88-7768-529-2
Origine: La traduzione potrebbe essere della stessa Cristina Campo. nota 4 a p. 39 di Se tu fossi qui.

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 17 Giugno 2021. Storia

Citazioni simili

Fabrizio De André photo
Luigi Guanella photo
Citát „Un cavaliere non lascia mai una Signora.“
Alessandro Del Piero photo

„Un cavaliere non lascia mai una Signora.“

—  Alessandro Del Piero calciatore italiano 1974

Origine: Citato in Roberto Perrone, La sfida più difficile di Alex Del Piero https://web.archive.org/web/20160101000000/http://archiviostorico.corriere.it/2005/settembre/01/sfida_piu_difficile_Alex_Del_co_8_050901011.shtml, Corriere della Sera, 1° settembre 2005.

Caparezza photo

„Già che sono un segno di terra | ti lascio a terra con un segno. (da Dalla parte del toro, n. 5)“

—  Caparezza cantautore e rapper italiano 1973

Habemus Capa
Variante: Già che sono un segno di terra ti lascio a terra con un segno. (da Dalla parte del toro, n. 5)

Gialal al-Din Rumi photo

„Se cerchi l'eterno amico | o cuore, scorda te stesso. | Come farfalla alla luce | offri tu il corpo e l'anima. | Sii bimbo senza pane | alla porta dello straniero, | al pazzo sii bocca fraterna | e parlagli solo d'amore. | Così a te s'inchina il Signore | oltre la fede e l'errore, | poi egli stesso, dalla brocca eterna, | ti berrà, con l'eterno vino.“

—  Gialal al-Din Rumi poeta e mistico persiano 1207 - 1273

Citazioni di Rūmī
Origine: Da Dattiloscritto, con dedica, di otto testi di Gialal al Din Rumi; probabilmente dei primi anni Sessanta; in Cristina Campo, Se tu fossi qui. Lettere a Maria Zambrano 1961-1975 a cura di Maria Pertile, Archinto, 2009, p. 36. ISBN 978-88-7768-529-2

Guido Gezelle photo
Gianna Beretta Molla photo
Gesù photo
Fabrizio De André photo
Władysław Reymont photo
Gianna Nannini photo
Bassi Maestro photo
Luciano Ligabue photo

„Son stati giorni che han lasciato il segno e stare al mondo è già di più un impegno.“

—  Luciano Ligabue cantautore italiano 1960

da Quando canterai la tua canzone, n. 1
Arrivederci, mostro!

Franco Califano photo
Rino Gaetano photo
Ryszard Kapuściński photo
Nick Cave photo
Franco Battiato photo

„La Falce non fa più pensare al grano, | il grano invece fa pensare ai soldi.“

—  Franco Battiato musicista, cantautore e regista italiano 1945

da Magic Shop, n. 2, lato A
L'era del cinghiale bianco

Argomenti correlati