Frasi di Buccio di Ranallo

2   0

Buccio di Ranallo

Data di nascita: 1294
Data di morte: 1363

Buccio di Ranallo, ipocoristico di Jacobuccio , è stato uno scrittore italiano, per alcuni anche giullare, cronista abruzzese dei fatti dei suoi tempi, precursore di un filone letterario, quello delle cronache aquilane, che ebbe un notevole séguito grazie a una folta schiera di epigoni e imitatori.


„[Riferendosi alla fondazione della città dell'Aquila] Gridaro tucti insieme la città facciamo bella | che nulla nello regame possa confrontarsi ad essa.“

„[Riferendosi alla vocazione civica dell'Aquila] Lo cunto serrà d'Aquila, magnifica citade | et de quilli che la ficero con grande sagacitade. | Per non esser vassali cercaro la libertade | et non volere signore set non la magestade.“

Autori simili