Frasi di Renato Zero

Renato Zero foto

94   213

Renato Zero

Data di nascita: 30. Settembre 1950

Renato Zero, nome d'arte di Renato Fiacchini , è un cantautore, showman, ballerino e produttore discografico italiano.

Considerato un vero e proprio "cantattore" e chansonnier dalle grandi capacità istrioniche, provocatrici e trascinatorie, nel corso della sua lunga carriera ha pubblicato 38 album, di cui 28 in studio, 7 live, e 3 raccolte ufficiali; inoltre ha scritto complessivamente più di cinquecento canzoni , affrontando le tematiche più disparate, oltre che numerosi testi e musiche per altri interpreti. È uno dei cantautori italiani più amati, popolari e di maggior successo. Con più di 45 milioni di dischi venduti è tra i principali artisti italiani che hanno venduto il maggior numero di dischi ed è suo il record di essere in assoluto il primo ed unico ad aver raggiunto il primo posto nelle classifiche italiane ufficiali di vendita in cinque decenni consecutivi.

Frasi Renato Zero


„Stringimi le mani ancora un po' (ognuno si difende come può!), chiudo gli occhi non svegliarmi, no! (senza un progetto non vivrò!) (da Voglia d'amare, n.° 4)“

„Morire qui, io non vorrei: sarei un qualcosa dovunque andrei... Morire qui, sotto gli occhi tuoi e dimostrarti che vinto ormai, no! (da Morire qui)“


„È il momento dei saluti, niente lacrime: ora no... Siamo stati fortunati, un gran bel viaggio ti dirò! (da Unici)“

„E il carrozzone riprende la via | facce truccate di malinconia... | Tempo per piangere, no, non ce n'è | tutto continua anche senza di te... (da Il carrozzone)“

„Il triangolo no, non l'avevo considerato, | d'accordo ci proverò, la geometria non è un reato, | garantisci per lui, per questo amore un po' articolato... | mentre io rischierei, ma il triangolo io lo rifarei... (da Triangolo)“

„Io mi aspetto che questo disco ci consenta tutti – anche a me che l'ho scritto, che l'ho prodotto – che ci consenta proprio di fermare un po' le macchine, di guardare un po' anche a questa nostra piccola vita privata, a questa... questa famiglia, no? Che ottenga finalmente quel significato e quel valore che i nostri genitori, perlomeno i miei, mi avevano così felicemente inculcato. La famiglia è importante, se ne parla adesso come fosse una novità. Da quella famosa capanna dove faceva molto freddo e il Signore era lontano quella notte, abbiamo imparato molto. Abbiamo imparato che la convivenza deve essere esercitata fra le quattro pareti di casa e poi avere casomai l'ambizione che questo nostro pensiero si affermi anche altrove. (dalla puntata finale del Festival di Sanremo 2016, Rai 1, 13 febbraio 2016)“

„Io ti guardo e sento che puoi farcela | maledetta sorte puoi sconfiggerla | non ti lascerò | senz'alibi io no | punta in alto credi a me... guarda avanti! (da Il maestro)“

„Vivrò cent'anni e una vita in più e che il conto torni o no, io me ne fregherò!!! (da Vivo)“