Frasi di Renzo Del Carria

1   0

Renzo Del Carria

Data di nascita: 12. Luglio 1924
Data di morte: 19. Settembre 2010

Renzo Del Carria è stato uno storico italiano.

Laureato in giurisprudenza, avvocato, da giovane partecipò alla Resistenza partigiana unendosi alle brigate di Giustizia e Libertà. Dal 1945 al 1960 fu iscritto al Partito Comunista Italiano, ma successivamente dimostrò simpatie per i movimenti maoisti. Nel 1966 balzò agli onori delle cronache dopo l'uscita del suo libro Proletari senza rivoluzione, pubblicato dalle Edizioni Oriente: in esso Del Carria tracciava una storia d'Italia mettendosi nell'ottica non già della classe dirigente ma in quella delle masse subalterne, dando particolare risalto alle lotte popolari.

L'opera - nata dall'esigenza "di scrivere una storia dei vinti, che non ha mai trovato molto spazio nelle storie ufficiali" - ebbe particolare successo tra i giovani e divenne un punto di riferimento dei sessantottini italiani; di conseguenza, quando scoppiarono le proteste studentesche del '77, l'editore Giulio Savelli ristampò il testo, nel frattempo ampliato. Anche se non mancarono le polemiche , Proletari senza rivoluzione vendette bene e gli assicurò una certa popolarità.

Nella seconda metà degli anni Ottanta tuttavia lo storico cambiò radicalmente le sue posizioni politiche: fu infatti tra i fondatori del Movimento per la Toscana, antesignano della Lega Nord cui aderì fin dalla sua nascita. Con il partito di Umberto Bossi si candidò due volte: alle elezioni regionali del 1990 e alle politiche del 1994 , ma in ambedue le circostanze non riuscì ad essere eletto. Ormai orientato verso il federalismo, nel 2001 diede alle stampe Le piccole patrie e il caso toscano: la Toscana dei comuni federati. Sposato con Vanna e padre di tre figli, morì il 19 settembre 2010.


„[su Carmine Crocco] Lo Zapata italiano, quello che diverrà il generalissimo dei contadini meridionali.“ da Proletari senza rivoluzione: Volume 1, Edizioni Oriente, 1966, p. 75

Autori simili