„Probabilmente siamo tutti dei Narcisi, che amano e detestano la propria immagine, ma provano indifferenza per tutte le altre. È questo istinto di somiglianza che ci guida nella vita, gridandoci «Alt!» davanti a un paesaggio, a una donna, a una poesia. Possiamo ammirarne altri, ma senza rimanere così colpiti. L'istinto di somiglianza è la sola linea di condotta che non sia artificiosa.“

Origine: Il diavolo in corpo, p. 106 ed. BUR

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 04 Giugno 2020. Storia

Citazioni simili

Giovanni Lindo Ferretti photo
Giuseppe Moscati photo
David Hume photo
Antoine Chrysostome Quatremère de Quincy photo
Zlatan Ibrahimović photo
Giordano Bruno photo
Piergiorgio Odifreddi photo
Evelyn Waugh photo
Iginio Ugo Tarchetti photo
Jonathan Safran Foer photo
Octave Mirbeau photo

„L'istinto servile, l'abbiamo tutte nel sangue.“

—  Octave Mirbeau giornalista, scrittore e critico d'arte francese 1848 - 1917

Il Diario di una cameriera

Peter Handke photo
Emil Cioran photo
John Wilmot, II conte di Rochester photo
Jan van Ruusbroec photo

„Chi vive senza peccato vive in grazia e in una certa somiglianza con Dio, e Dio è suo.“

—  Jan van Ruusbroec presbitero e scrittore fiammingo 1293 - 1381

Lo splendore delle nozze spirituali

„Senza andare nello specifico, posso affermare che è presente una somiglianza strutturale con Il sesto senso.“

—  James Berardinelli 1967

In Fight Club lo stravolgimento finale non è lo scopo finale del film ed è integrato in modo più efficace con l'intera storia. Se riesci a dedurre la cosiddetta "sorpresa" ne Il sesto senso in anticipo rispetto a quando il regista lo ha programmato, è difficile non vedere il film come una prolissa e irregolare palese manipolazione. Al contrario Fight Club possiede la profondità e l'ampiezza per padroneggiare l'attenzione dello spettatore e rispettare chi riesce a svelare il presuntuoso stravolgimento al centro della trama prima che venga esplicitamente rivelato. È anche interessante notare che questo non accade proprio alla fine, quindi, sebbene sia un aspetto importante di Fight Club, non determina il successo o il fallimento del film.
Without going into specifics, I can state that there is a structural similarity to The Sixth Sense. Here, however, the twist is not the whole point of the movie, and it is integrated more effectively into the overall story. If you figure out the so-called "surprise" in The Sixth Sense before the director wants you to, it's difficult to see that film as more than an overlong, uneven example of overt manipulation. The opposite is true of Fight Club, which possesses the depth and breadth to command the attention and respect of anyone who unveils the central conceit before it is explicitly revealed. It's also worth noting that this doesn't happen at the very end, so, while it is an important aspect of Fight Club, it does not dictate the movie's success or failure.

Paramahansa Yogananda photo
Giuseppe Rensi photo

Argomenti correlati