Frasi sull'indifferenza

Una raccolta di frasi e citazioni sul tema indifferenza, essere, vita, proprio.

Migliori frasi sull'indifferenza

  • L'indifferenza non vuole emozioni, ma solo aridità e distacco.
  • L'indifferenza volta le spalle alla vita e alla morte.
  • Il desiderio è metà della vita; l'indifferenza è già metà della morte. – Khalil Gibran
  • Non è proprio l'indifferenza verso il resto del mondo l'essenza del vero amore? – Jane Austen
  • La disperazione è un narcotico. Culla la mente nell'indifferenza. – Charlie Chaplin
  • L'indifferenza è l'ottavo vizio capitale. – Andrea Gallo
  • Intanto sia chiaro, per me ragione significa che io ho ragione. – Vittorio Sgarbi
  • L'indifferenza è il più grave peccato mortale. – Jovanotti
  • La povertà è privazione è osservare la vita con sofferenza, tra l'indifferenza.
  • L'astrazione è solo una forma camuffata di indifferenza. – René Habachi

Tutte frasi sull'indifferenza

Un totale di 277 frasi indifferenza, il filtro:

Charles Bukowski photo
Khalil Gibran photo

„Il desiderio è metà della vita; l'indifferenza è già metà della morte.“

—  Khalil Gibran poeta, pittore e filosofo libanese 1883 - 1931

Sabbia e spuma

Liliana Segre photo

„L'indifferenza è più colpevole della violenza stessa. È l'apatia morale di chi si volta dall'altra parte: succede anche oggi verso il razzismo e altri orrori del mondo. La memoria vale proprio come vaccino contro l'indifferenza.“

—  Liliana Segre reduce dell'olocausto e senatrice a vita italiana 1930

Origine: Dall'intervista di Simonetta Fiori, Liliana Segre: “Io, da Auschwitz a senatrice a vita” https://rep.repubblica.it/pwa/generale/2018/01/19/news/liliana_segre_io_da_auschwitz_a_senatrice_a_vita_-186860561/, Rep.repubblica.it, 19 gennaio 2018.

Natalia Ginzburg photo
Liliana Segre photo
Liliana Segre photo
Liliana Segre photo

„Coltivare la Memoria è ancora oggi un vaccino prezioso contro l'indifferenza e ci aiuta, in un mondo così pieno di ingiustizie e di sofferenze, a ricordare che ciascuno di noi ha una coscienza e la può usare.“

—  Liliana Segre reduce dell'olocausto e senatrice a vita italiana 1930

Origine: Dal messaggio dopo la nomina a senatrice a vita; citato in Liliana Segre dopo la nomina a senatrice a vita: "Proseguirò l'impegno contro la follia del razzismo" http://www.repubblica.it/politica/2018/01/19/news/liliana_segre_dopo_la_nomina_a_senatrice_a_vita_proseguiro_l_impegno_contro_la_follia_del_razzismo_-186843053/, Repubblica.it, 19 gennaio 2018.

Liliana Segre photo
Primo Levi photo
Primo Levi photo
Stefano Benni photo
Henry De Montherlant photo
Antonio Gramsci photo

„Odio gli indifferenti. Credo che vivere voglia dire partecipare. Chi vive veramente non può non essere cittadino partecipe. L’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti.

L’indifferenza è il peso morto della storia. L’indifferenza opera potentemente nella storia. Opera passivamente, ma opera. È la fatalità; è ciò su cui non si può contare; è ciò che sconvolge i programmi, che rovescia i piani meglio costruiti; è la materia bruta che strozza l’intelligenza. Ciò che succede, il male che si abbatte su tutti, avviene perché la massa degli uomini abdica alla sua volontà, lascia promulgare le leggi che solo la rivolta potrà abrogare, lascia salire al potere uomini che poi solo un ammutinamento potrà rovesciare. Tra l’assenteismo e l’indifferenza poche mani, non sorvegliate da alcun controllo, tessono la tela della vita collettiva, e la massa ignora, perché non se ne preoccupa; e allora sembra sia la fatalità a travolgere tutto e tutti, sembra che la storia non sia altro che un enorme fenomeno naturale, un’eruzione, un terremoto del quale rimangono vittime tutti, chi ha voluto e chi non ha voluto, chi sapeva e chi non sapeva, chi era stato attivo e chi indifferente. Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente, ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere, se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?

Odio gli indifferenti anche per questo: perché mi dà fastidio il loro piagnisteo da eterni innocenti. Chiedo conto a ognuno di loro del come ha svolto il compito che la vita gli ha posto e gli pone quotidianamente, di ciò che ha fatto e specialmente di ciò che non ha fatto. E sento di poter essere inesorabile, di non dover sprecare la mia pietà, di non dover spartire con loro le mie lacrime.

Io partecipo, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, partecipo. Perciò odio chi non partecipa, odio gli indifferenti.“

—  Antonio Gramsci politico, filosofo e giornalista italiano 1891 - 1937

Marguerite Yourcenar photo

„Un guscio di indifferenza talvolta circonda l'infanzia e la difende dalle provocazioni degli adulti.“

—  Marguerite Yourcenar scrittrice francese 1903 - 1987

Archivi del nord

Antonio Gramsci photo
Paulo Coelho photo
Paulo Coelho photo
Socrate photo

„La pena che i buoni devono scontare per l'indifferenza alla cosa pubblica è quella di essere governati da uomini malvagi.“

—  Socrate filosofo ateniese -470 - -399 a.C.

cap. 21
Platone, Apologia di Socrate