Frasi su errori

Una raccolta di frasi e citazioni sul tema errore, essere, vita, stesso.

Migliori frasi su errori

  • L'unico uomo che non fa errori è quello che non fa mai niente. – Theodore Roosevelt
  • Fai quello che puoi, con quello che hai, lì dove sei. – Theodore Roosevelt
  • Esperienza è il nome che ciascuno dà ai propri errori. – Oscar Wilde
  • Ho fatto mille errori | e ne farò di peggiori. – Fabri Fibra
  • La colpa, caro Bruto, non è nelle nostre stelle, ma in noi stessi. – William Shakespeare
  • L'errore non si capisce prima di commetterlo. – Max Pezzali
  • Gli errori, come i debiti, si pagano.
  • Non esistono errori, ma opportunità per conoscere le cose. – Ugo Foscolo
  • L'esperienza è tappezzata di errori corretti.
  • Ciascuno deve commettere i propri errori. – Agatha Christie

Tutte frasi su errori

Un totale di 1262 frasi errore, il filtro:

Origene di Alessandria photo

„Se abbiamo capito qual è l'ebbrezza dei santi, e come è promessa a loro per la loro gioia, vediamo ora come il nostro Salvatore non beve più vino fino a che non berrà con i santi vino nuovo nel regno di Dio.
Anche ora il mio Salvatore s'affligge per i miei peccati. Il mio Salvatore non può provare gioia perché io rimango nell'iniquità. Perché non lo può? Perché egli stesso è ""avvocato per i nostri peccati presso il Padre"", come dichiara Giovanni, suo intimo, dicendo che ""se qualcuno ha peccato, abbiamo, come avvocato presso il Padre, Gesù Cristo, che è senza peccato"". Come dunque potrebbe bere il vino della letizia, colui che è avvocato per i miei peccati, quando io lo rattristo peccando? Come potrebbe essere nella gioia, egli che s'avvicina all'altare in propiziazione per me peccatore, egli, al cuore del quale arriva continuamente la tristezza dei miei errori? ""Io, dice, berrò di questo vino con voi nel regno del Padre mio"". Finché noi non agiamo in maniera da salire al regno, egli non può bere da solo questo vino, egli, che ha promesso di berlo con noi. Rimane dunque nella tristezza per tutto il tempo che noi persistiamo nel traviamento. Se infatti il suo apostolo ""piange su alcuni che hanno peccato e non hanno fatto penitenza dei loro delitti"", che dire di Lui stesso, che è chiamato il figlio dell'Amore, che s'è annichilato a causa dell'amore che aveva per noi, che non ha cercato il suo vantaggio quando era uguale a Dio, ma ha cercato il nostro bene, e per questo s'è come vuotato di se stesso? Così adunque avendo cercato il nostro bene, ora non ci cercherebbe più, non pensando più ai nostri interessi, non soffrirebbe più dei nostri traviamenti? Non piangerebbe più sulla nostra perdita, egli che ha pianto su Gerusalemme e ha detto: ""Quante volte ho voluto riunire i tuoi figli come la chioccia raduna i suoi pulcini, e tu non l'hai voluto?"".
Colui che ha preso le nostre ferite e ha sofferto a causa nostra come medico delle nostre anime e dei nostri corpi, ora trascurerebbe la corruzione delle nostre piaghe? […] Dunque, per noi tutti egli sta ora davanti a Dio intercedendo per noi; sta sull'altare offrendo a Dio una propiziazione in nostro favore. […] Attende dunque che noi ci convertiamo, che imitiamo il suo esempio, che seguiamo le sue tracce, per godere allora con noi e ""bere con noi il vino nel regno del Padre"".“

—  Origene di Alessandria scrittore, religioso, teologo (catechista) 185 - 254

da Omelie sul Levitico

Lev Nikolajevič Tolstoj photo
Nesli photo

„E mi son fatto rubare, forse gli anni migliori | Dalle mie paranoie, e da mille altri errori.“

—  Nesli rapper, beatmaker e cantautore italiano 1980

da La Fine, n. 12

Dario Fo photo
Gesù photo
Friedrich Nietzsche photo
José Saramago photo

„Marx ed Engels hanno scritto nella Sacra famiglia: "Se l'uomo è formato dalle circostanze, allora bisogna formare le circostanze umanamente". Niente di più chiaro, niente di più eloquente, niente di più ricco di senso. Non avevo ancora trent'anni quando, per la prima volta, lessi quelle parole. Furono, per così dire, la mia via di Damasco. Capii che mi sarebbe stato impossibile tracciare una rotta per la mia vita al di fuori di quel principio e che solo un socialismo integralmente inteso (dunque, il comunismo) avrebbe potuto soddisfare i miei aneliti di giustizia sociale. Molti anni più tardi, in una intervista con Bernard Pivot, che voleva sapere perché continuassi a essere comunista dopo gli errori, i disastri e i crimini del sistema sovietico, risposi che, essendo un comunista "ormonale", mi era impossibile avere delle idee diverse: gli ormoni avevano deciso. La spiegazione è più seria di quanto sembri: e forse si capisce meglio se dico che, in qualche modo, ha un equivalente nel "non possumus" biblico. Recentemente, suscitando lo scandalo di certi compagni dediti alla più canonica ortodossia, ho osato scrivere che il socialismo – e a maggior ragione il comunismo – è uno stato dello spirito. Continuo a pensarlo. E la realtà si incarica giorno dopo giorno di darmi ragione.“

—  José Saramago scrittore, critico letterario e poeta portoghese 1922 - 2010

da Comunista a chi?, numero speciale de Il Manifesto, 17 dicembre 2009

Giordano Bruno photo
Citát „Gli errori sono parte delle tasse che si pagano per una vita piena.“
Sophia Loren photo
Gigi D'Agostino photo
Alessandro Baricco photo
Patañjali photo
Giorgia Meloni photo
Baltasar Gracián photo
Gautama Buddha photo

„Facile a scorgere è l'errore altrui, difficile è, invece, il proprio.“

—  Gautama Buddha monaco buddhista, filosofo, mistico e asceta indiano, fondatore del Buddhismo -563 - -483 a.C.

252; 1994, p. 74
Dhammapada

Jules Verne photo

„La scienza […] è fatta di errori, ma di errori che è bene commettere perché a poco a poco conducono alla verità.“

—  Jules Verne scrittore francese 1828 - 1905

Viaggio al centro della terra

Romolo Valli photo
Julius Evola photo
Haruki Murakami photo
Simone Weil photo