Frasi di Bertolt Brecht

Bertolt Brecht foto

99   33

Bertolt Brecht

Data di nascita: 10. Febbraio 1898
Data di morte: 14. Agosto 1956
Altri nomi: Bertold Brecht, Бертольд Брехт

Bertolt Brecht, nato Eugen Berthold Friedrich Brecht , è stato un drammaturgo, poeta e regista teatrale tedesco.


„Tutti a dire della rabbia del fiume in piena e nessuno della violenza degli argini che lo costringono.“

„Signora Peachum': Bel concetto hai di tua figlia!'Peachum': Il peggiore. Il peggiore possibile. Nient'altro che un cumulo di sensualità.“ I, I; p. 22


„Al signor K. chiesero cosa stesse facendo. "Sto lavorando duro per preparare il mio prossimo errore.“ da I Racconti del Signor Keuner)

„Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.“

„Cosa ha a che fare mia figlia con l'astronomia? Le fasi di Venere influiscono in qualche modo sulla curva delle sue chiappe?“ Galileo, sotto sorveglianza dell'Inquisizione, al futuro genero

„Tu chiedi che ne è di quell'amore?
[…]
Pure il suo volto più non lo rammento,
questo rammento: l'ho baciato un giorno.“
da Ricordo di Marie A.

„La pace è solo disordine; non c'è che la guerra per metter ordine. In tempo di pace, l'umanità cresce in modo incontrollato.“ 2001, p. 7

„Non credo che la scienza possa proporsi altro scopo che quello di alleviare la fatica dell'esistenza umana. Se gli uomini di scienza non reagiscono all'intimidazione dei potenti egoisti e si limitano ad accumulare sapere per sapere, la scienza può rimanere fiaccata per sempre, ed ogni nuova macchina non sarà che fonte di nuovi triboli per l'uomo. E quando, coll'andar del tempo, avrete scoperto tutto lo scopribile, il vostro progresso non sarà che un progressivo allontanamento dall'umanità.“ Galileo: XIV


„E – vi preghiamo – quello che succede ogni giorno non trovatelo naturale. Di nulla sia detto: "è naturale" in questi tempi di sanguinoso smarrimento, ordinato disordine, pianificato arbitrio, disumana umanità, così che nulla valga come cosa immutabile.“ da L'eccezione e la regola, 1930

„Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente“

„Che cos'è l'effrazione di una banca di fronte alla fondazione di una banca?“ atto III, scena 3

„Vi sono due lingue in alto e in basso
e due misure per misurare,
e chi ha viso umano
più non si riconosce.
Ma chi è in basso, in basso è costretto
perché chi è in alto, in alto rimanga.“


„Il rifugiato siede nella valletta dei salici e torna | a riprendere ancora il suo arduo mestiere: sperare.“ da Poesie di Svendborg

„Se non si osa nulla non si può neppure vincere nulla.“

„Avevo appena diciassett'anni, | il nemico arrivò al mio paese. | Si sfibbiò la spada dal fianco, | mi dette la mano da amico. | E dopo i cori dei vespri di maggio | è venuta la notte di maggio. | Era schierato il reggimento, | poi, come usa, il tamburo rullò, | poi il nemico ci portò dietro la siepe | e si fraternizzò. | Tanti erano i nemici | e il mio era cuciniere. | Io, di giorno, l'odiavo; | ma di notte l'amavo.“ 2001, p. 53-54

„Sventurata la terra che ha bisogno d'eroi.“

Autori simili