Frasi su stesso

Una raccolta di frasi e citazioni sul tema stesso, essere, vita, tempo.

Un totale di 9021 frasi, il filtro:

Eminem photo

„Perché con te io sono fottutamente me stesso, Senza di te non lo sono. ~Love The Way You Lie“

—  Eminem rapper, attore e produttore discografico statunitense 1972

Part 2

Fabio Volo photo
Jack Kerouac photo
Rābiʿa al-ʿAdawiyya photo
Oriana Fallaci photo
Virginia Woolf photo
Oscar Wilde photo
Mika photo
Eminem photo
Sigmund Freud photo

„Così come si provocano o si esagerano i dolori dando loro importanza nello stesso modo questi scompaiono quando se ne distoglie l'attenzione.“

—  Sigmund Freud neurologo e psicoanalista austriaco, fondatore della psicoanalisi 1856 - 1939

Aforismi e pensieri

J-Ax photo

„Sempre la stessa storia cambia la cornice | è il tempo in cui lo si fà ma non lo si dice.“

—  J-Ax rapper e cantautore italiano 1972

da I Bei Tempi, n. 4
Deca Dance

Gabriel García Márquez photo
Krishna photo
Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?
John Lennon photo
Franz Kafka photo
Marco Aurelio photo

„In ciascuna cosa bisogna domandare a sé stesso, se sia ella necessaria.“

—  Marco Aurelio imperatore romano 121 - 180

vol. I, p. 164
A sé stesso

Cassandra Clare photo

„Il mio unico vero amore resto io stesso.“

—  Cassandra Clare, libro Shadowhunters - Città di ossa

libro Shadowhunters - Città di ossa

Joseph Campbell photo

„Credo che la persona che accetta un lavoro allo scopo di sopravvivere – in altre parole, per il denaro – faccia di sé stesso uno schiavo.“

—  Joseph Campbell saggista e storico delle religioni statunitense 1904 - 1987

Origine: Citato in Will Tuttle, Cibo per la pace, traduzione di Marta Mariotto, Sonda, Casale Monferrato, 2014, p. 173. ISBN 978-88-7106-742-1

Friedrich Nietzsche photo
Oscar Wilde photo
Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?
Bob Marley photo
Bret Easton Ellis photo

„… c'è un'idea di Patrick Bateman, una sorta di astrazione, ma non esiste un vero e proprio "me". C'è soltanto qualcosa di illusorio, al mio posto, un'entità che è anche possibile toccare con mano, sennonché io non ci sono. Puoi pure sentire la mia carne a contatto con la tua, e credere che i nostri stili di vita siano comparabili, ma io semplicemente non ci sono. Per me, è difficile avere un senso, a qualsiasi livello. Io sono un'invenzione, un'aberrazione. Sono un essere umano incoerente. La mia personalità è appena abbozzata, informe; solo la mia crudeltà è persistente e alligna nel profondo. La mia coscienza, la mia pietà, le mie speranze, sono scomparse molto tempo fa (probabilmente ad Harvard), se mai sono esistite. Non esistono più frontiere da varcare. Sono ormai al di là di ogni cosa. Sono assolutamente indifferente al male che ho fatto. Non me ne importa niente di ciò che ho in comune con i pazzi e gli energumeni, con i viziosi e i maligni. Tuttavia mi tengo ancora saldo a una singola, squallida verità: nessuno è al sicuro, nessuno si salva, non c'è redenzione per nessuno. Comunque, non mi si può biasimare. Si presume che qualsiasi modello di comportamento umano abbia una sua validità. Il male sta in quello che sei? O in quello che fai? La mia pena è costante, acuta, e io non spero in un mondo migliore, per alcuno. Anzi, voglio che la mia pena sia inflitta anche ad altri. Ma anche dopo aver ammesso questo (e io l'ho ammesso innumerevoli volte, pressoché in ogni atto che ho commesso), anche dopo essermi trovato a faccia a faccia con queste verità, non avviene la catarsi. Non acquisto una conoscenza più profonda di me stesso. Nessuna nuova comprensione si ricava da ciò che racconto. Non avevo, non ho nessun motivo per raccontarvi tutto questo. Questa mia confessione non significa assolutamente nulla…“

—  Bret Easton Ellis scrittore statunitense 1964

Fine di un decennio; p. 412
American Psycho

Jiddu Krishnamurti photo
Antonino Caponnetto photo
Carolina Kostner photo

„Pattino per soddisfare me stessa, non ho bisogno di compiacere.“

—  Carolina Kostner pattinatrice artistica su ghiaccio italiana 1987

Origine: Citato in Andrea Bianchini, È l'ora della nuova Carolina: "Sono cambiata e vi stupirò" http://www.ilgiornale.it/vancouver_2010/_lora_nuova_carolina_sono_cambiata_e_vi_stupiro/kostner-vancouver-pattinaggio_artistico/23-02-2010/articolo-id=424312, il Giornale, 23 febbraio 2010.

Haruki Murakami photo

„Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi è entrato.“

—  Haruki Murakami, libro Kafka sulla spiaggia

Kafka sulla spiaggia
Originale: (en) And once the storm is over, you won’t remember how you made it through, how you managed to survive. You won’t even be sure, whether the storm is really over. But one thing is certain. When you come out of the storm, you won’t be the same person who walked in. That’s what this storm’s all about.
Variante: Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio... Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi è entrato.

Haruki Murakami photo