„Sono molto più paziente con gli altri di quanto lo sia con me stessa, e mi è molto più facile tirar fuori i lati positivi nelle cose degli altri che non nelle mie. Sono un tipo così. È un po' come essere quella superficie ruvida su una scatola di fiammiferi. Il che mi sta benissimo, intendiamoci. Meglio essere una scatola di prima qualità che un fiammifero scadente.“

Norwegian Wood

Ultimo aggiornamento 13 Ottobre 2020. Storia
Haruki Murakami photo
Haruki Murakami253
scrittore, traduttore e saggista giapponese 1949

Citazioni simili

Haruki Murakami photo
Mordecai Richler photo
Gabriel García Márquez photo
Mordecai Richler photo
Anne Hathaway photo

„Così mi sento molto più carina, molto più me stessa. Sto meglio se ho meno cose addosso.“

—  Anne Hathaway attrice statunitense 1982

Riferendosi ai suoi capelli
Origine: Citato in Anne Hathaway: «La mamma che sarò» http://www.vanityfair.it/people/mondo/13/01/01/anne-hathaway-vanity-fair-foto, VanityFair.it, 2 gennaio 2012.

Stanley Kubrick photo
Phil Jackson photo

„[Su Kobe Bryant] Gioca un po' meno per se stesso, e molto più da leader per gli altri compagni.“

—  Phil Jackson cestista e allenatore di pallacanestro statunitense 1945

Origine: Citato in Riccardo Romani, Bryant infallibile nel tiro da tre punti https://web.archive.org/web/20160101000000/http://archiviostorico.corriere.it/2003/gennaio/09/Bryant_infallibile_nel_tiro_tre_co_0_0301091735.shtml, Corriere della Sera, 9 gennaio 2003.

Doug Collins photo

„[Sulla tattica del tiro decisivo di Michael Jordan nella Gara 5 dei Playoff NBA 1989 contro i Cleveland Cavaliers] Quello schema era "Date palla a Michael e tutti gli altri fuori dalle scatole."“

—  Doug Collins cestista e allenatore di pallacanestro statunitense 1951

That play was "Give the ball to Michael and everyone else get the fuck out of the way."
Origine: Citato in Classic NBA Quotes: Michael Jordan http://www.nba.com/history/Classic_NBA_Quotes_Jordan.html, NBA.com.

Ken Rosewall photo
Roger Federer photo
Joachim Ringelnatz photo

„La chiamano filovia: è come una scatoletta di fiammiferi appesa a un filo.“

—  Joachim Ringelnatz scrittore, cabarettista e pittore tedesco 1883 - 1934

Origine: Da Drei Tage Tirol, citato in La regione Trentino Alto Adige/Südtirol nel XX secolo. [2. Economia. Le traiettorie dello sviluppo], a cura di A. Leonardi, Fondazione Museo storico del Trentino, 2009, p. 2004 https://books.google.it/books?hl=it&id=rEtMAQAAIAAJ&dq=funivia+ringelnatz&focus=searchwithinvolume&q=filovia.

Rafael Nadal photo

„Per me è fondamentale avere qualcuno così forte e talentuoso là davanti. Roger è un tennista molto più completo di me: per batterlo ho dovuto migliorarmi, alzare l'asticella del mio tennis, tirare fuori il meglio. Lui, in questo, mi aiuta.“

—  Rafael Nadal tennista spagnolo 1986

Origine: Citato in Gaia Piccardi, Nadal, il tennis non è tutto «Chiedimi se sono felice» https://web.archive.org/web/20160101000000/http://archiviostorico.corriere.it/2010/aprile/14/Nadal_tennis_non_tutto_Chiedimi_co_9_100414039.shtml, Corriere della Sera, 14 aprile 2010.

Gianluigi Buffon photo
Jules Renard photo

„Ricordi d'infanzia disegnati con un fiammifero spento.“

—  Jules Renard scrittore e aforista francese 1864 - 1910

22 gennaio 1893; Vergani, p. 63
Diario 1887-1910

Luca Ward photo

„La vita è come una scatola di cioccolatini. Assaporiamola prima che scada.“

—  Luca Ward attore, doppiatore e direttore del doppiaggio italiano 1960

Origine: Forrest Gump: «La vita è uguale a una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita!»
Origine: Da un post https://www.facebook.com/LucaWard/posts/10156856678295068 sulla pagina ufficiale Facebook.com, 27 aprile 2016.

John McEnroe photo
Albert Einstein photo

„L'origine psicologica del concetto di spazio, o della necessità di esso, è lungi dall'essere così ovvia come potrebbe apparire in base al nostro abituale modo di pensare. Gli antichi geometri trattano di oggetti mentali (retta, punto, superficie), ma non propriamente dello spazio in quanto tale, come più tardi è stato fatto dalla geometria analitica. Il concetto di spazio, tuttavia, è suggerito da certe esperienze primitive. Supponiamo che si sia costruita una scatola. Vi si possono disporre in un certo ordine degli oggetti, in modo che essa risulti piena. La possibilità di queste disposizioni è una proprietà dell'oggetto materiale "scatola", qualcosa che è dato con la scatola, lo "spazio racchiuso" dalla scatola. Questo è qualcosa di differente per le varie scatole, qualcosa che in modo del tutto naturale viene pensato come indipendente dal fatto che vi siano o no, in generale, degli oggetti nella scatola, Quando non vi sono oggetti nella scatola, il suo spazio appare "vuoto". Fin qui, il nostro concetto di spazio è stato associato alla scatola. Ci si accorge però che le possibilità di disposizione che formano lo spazio-scatola sono indipendenti dallo spessore delle pareti della scatola. Non sarebbe possibile ridurre a zero tale spessore, senza che si abbia per risultato la perdita dello "spazio"? La naturalezza di tale passaggio al limite è ovvia, e ora rimane al nostro pensiero lo spazio senza scatola, una cosa autonoma, che tuttavia appare così irreale se dimentichiamo l'origine di tale concetto. Si può capire che ripugnasse a Descartes il considerare lo spazio come indipendente da oggetti corporei, capace di esistere senza materia.“

—  Albert Einstein scienziato tedesco 1879 - 1955

Origine: Cartesio, Principia philosophiae, II, 16: «[...] se dal solo fatto che un corpo è esteso in lunghezza, larghezza e profondità concludiamo giustamente che esso è una sostanza, perché ripugna del tutto che il nulla abbia un'estensione, lo stesso si deve concludere anche per lo spazio supposto vuoto; infatti, poiché in esso vi è estensione, necessariamente vi è anche sostanza.»
Origine: Relatività. [Esposizione divulgativa], pp. 295-296

Barbara Palombelli photo

Argomenti correlati