Frasi sul destino

Una raccolta di frasi e citazioni sul tema destino, vita, mondo, essere.

Migliori frasi sul destino

Jack Kerouac photo

„Il mare non parlava per frasi ma per versi.“

—  Jack Kerouac, libro Big Sur

Big Sur

Caparezza photo

„L'inchiostro sa quante frasi nascondono i silenzi.“

—  Caparezza cantautore e rapper italiano 1973

da China Town, n. 9
Museica

Pino Daniele photo

„Io per lei ho due occhi da bambino, se sei tu il mio destino allora portami via…“

—  Pino Daniele cantautore e musicista italiano 1955 - 2015

da Io per lei, 1995

Léon Degrelle photo

„Che il destino ci trovi sempre forti e degni!“

—  Léon Degrelle, libro Militia

Origine: Militia, p. 155

Henri Fréderic Amiel photo

„Il destino ha due modi per distruggerci, negare i nostri desideri o realizzarli.“

—  Henri Fréderic Amiel filosofo, poeta e critico letterario svizzero 1821 - 1881

Diario intimo

Lucio Anneo Seneca photo
Bruce Springsteen photo

„È il cuore che tiene il tuo destino“

—  Bruce Springsteen musicista e cantautore statunitense 1949

Greetings from Asbury Park, N.J.

Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?
Bob Marley photo

„Un amore, un cuore, un destino.“

—  Bob Marley cantautore giamaicano 1945 - 1981

Tutte frasi sul destino

Un totale di 1296 frasi sul destino, il filtro:

Tiziano Ferro photo
Benito Mussolini photo
Gabriel García Márquez photo
Daisaku Ikeda photo
Vasco Rossi photo
David Foster Wallace photo
Virginia Woolf photo
Tullio Solenghi photo
Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?
Anaïs Nin photo
Lucy Maud Montgomery photo
Milan Kundera photo
Antonio Bello photo
David Herbert Lawrence photo
Paolo Giordano photo
Paulo Coelho photo
Johnny Depp photo

„Ciao, papà…
sai, mi ricordo una vita fa… quando ero poco più alto di un metro, pesavo al massimo 30 chili, ma ero ancora tuo figlio. Quei sabati mattina che andavo a lavorare col mio papà e salivo su quel grande camion verde. Mi sembrava che quello fosse il camion più grande dell'universo, papà. Mi ricordo quant'era importante il lavoro che facevamo… e che, se non era per noi, la gente sarebbe morta di freddo. Per me tu eri l'uomo più forte del mondo, papà. Ti ricordi quei filmini quando mamma si vestiva come Loretta Young? E i gelati, le partite di football, Wayne e Tonno? Il giorno che partii per la California per poi tornare a casa con l'FBI che mi dava la caccia, e quell'agente dell'FBI che dovette mettersi in ginocchio per mettermi le scarpe, e tu dicesti 'Quello è il tuo posto figlio di puttana: ad allacciare le scarpe a George'. Quella si che fu bella… Fu veramente speciale. Ricordi, papà? E quella volta che mi dicesti che i soldi non sono la realtà? Beh, vecchio mio, oggi ho 42 anni, e alla fine ho capito quello che tentavi di dirmi… tanti anni fa… ora finalmente l'ho capito… Sei il migliore, papà. Avrei solo voluto fare di più per te. Avrei voluto avere più tempo… Comunque… Che tu possa avere il vento in poppa, che il sole ti risplenda in viso e che il vento del destino ti porti in alto a danzare con le stelle… Ti voglio bene, papà. Un bacio.
George.“

—  Johnny Depp attore statunitense 1963

Film Blow

Gustave Thibon photo

„L'amore non è una scintilla effimera, nata dall'incontro di due desideri, è una fiamma eterna sprigionata dalla fusione di due destini.“

—  Gustave Thibon filosofo e scrittore francese 1903 - 2001

Origine: Quel che Dio ha unito, p. 165

Emily Dickinson photo

„Molte frasi ha la lingua Inglese – | io ne ho udita solo una – | Bassa come il riso del Grillo, | Sonora, come la Lingua del Tuono – || Mormora, come antiche Corali del Caspio, | quando la Marea si arresta – | si esprime in nuove inflessioni – | come un Caprimulgo – || irrompe con brillante Ortografia | nel mio semplice sonno – | fa tuonare i suoi Presagi – | finché mi scuoto, e piango || non per il Dolore, che mi ha dato – | ma per lo sprone alla Gioia – | Dilla ancora, Sassone! | Sottovoce – Solo a me!“

—  Emily Dickinson scrittrice e poetessa inglese 1830 - 1886

J276 – F333, vv. 1-16
Lettere
Origine: La "struttura a indovinello irrisolto" (Bacigalupo) di questa poesia stuzzica la ricerca di una soluzione, ma sembra proprio che ce ne sia una sola: quale può essere la frase inglese che racchiude in sé tutte le immagini evocate nelle tre strofe iniziali, che fa piangere di gioia ad ascoltarla, se non "I love you" ("ti amo")? [Nota di G. Ierolli in Tutte le poesie. J251 – 300 http://www.emilydickinson.it/j0251-0300.html, EmilyDickinson.]

Giovanni Falcone photo
Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?
Edith Stein photo
Johnny Depp photo
Primo Levi photo
Antonio Gramsci photo
Cesare Pavese photo

„Ma ho visto i morti sconosciuti, i morti repubblichini. Sono questi che mi hanno svegliato. Se un ignoto, un nemico, diventa morendo una cosa simile, se ci si arresta e si ha paura a scavalcarlo, vuol dire che anche vinto il nemico è qualcuno, che dopo averne sparso il sangue bisogna placarlo, dare una voce a questo sangue, giustificare chi l'ha sparso. Guardare certi morti è umiliante. Non sono piú faccenda altrui; non ci si sente capitati sul posto per caso. Si ha l'impressione che lo stesso destino che ha messo a terra quei corpi, tenga noialtri inchiodati a vederli, a riempircene gli occhi. Non è paura, non è la solita viltà. Ci si sente umiliati perché si capisce – si tocca con gli occhi – che al posto del morto potremmo essere noi: non ci sarebbe differenza, e se viviamo lo dobbiamo al cadavere imbrattato. Per questo ogni guerra è una guerra civile: ogni caduto somiglia a chi resta, e gliene chiede ragione.“

—  Cesare Pavese, libro La casa in collina

XXIII; p. 122
La casa in collina
Variante: Se un ignoto, un nemico, diventa morendo una cosa simile, se ci si arresta e si ha paura a scavalcarlo, vuoi dire che anche vinto il nemico è qualcuno, che dopo averne sparso il sangue bisogna placarlo, dare una voce a questo sangue, giustificare chi l'ha sparso. Guardare certi morti è umiliante. Non sono più faccenda altrui: non ci si sente capitati sul posto per caso. Si ha l'impressione che lo stesso destino che ha messo a terra quei corpi, tenga noialtri inchiodati a vederli, a riempircene gli occhi. Non è paura, non è la solita viltà. Ci si sente umiliati perché si capisce - si tocca con gli occhi - che al posto del morto potremmo essere noi: non ci sarebbe differenza, e se viviamo lo dobbiamo al cadavere imbrattato. Per questo ogni guerra è una guerra civile: ogni caduto somiglia a chi resta, e gliene chiede ragione.

Jean Jacques Rousseau photo
Cesare Pavese photo
Alessandro Baricco photo
Valerio Massimo Manfredi photo
Joseph Conrad photo
Jane Austen photo
Massimo Recalcati photo
Cesare Pavese photo
Kaos One photo

„Se in sto casino poi ci nasci ci cresci | convinto che poi ne esci | attento che il destino che hai in mano non si rovesci.“

—  Kaos One rapper, beatmaker e writer italiano 1971

da Fine
kARMA

Dalai Lama photo
Albert Camus photo
Adriano Celentano photo
Winston Churchill photo

„Gettare un esercito di un quarto di milione di uomini, comprendente il fior fiore della popolazione maschile italiana, su uno sterile lido distante duemila miglia dalla patria, contro l'opinione del mondo intero e senza controllo dei mari e quindi, in questa situazione, imbarcarsi in quella che può essere una serie di campagne contro un popolo ed in regioni che nessun conquistatore in quattromila anni ha ritenuto che valesse la pena di sottomettere, è un rendersi ostaggio del destino, che non ha un parallelo in tutta la storia.“

—  Winston Churchill politico, storico e giornalista britannico 1874 - 1965

da un discorso tenuto al City Carlton Club di Londra nel settembre del 1935 a proposito dei preparativi di Benito Mussolini per invadere l'Abissinia
Su Mussolini ed il fascismo
Origine: Da The second world war, Volume I The gathering storm, 10° capitolo Sanctions aginst Italy, 1935, Cassel & Company LTD, Londra, 1964.

Johann Wolfgang von Goethe photo
Hermann Hesse photo
Howard Phillips Lovecraft photo
Norberto Bobbio photo
Edgar Lee Masters photo
Massimo Gramellini photo
Lev Trotsky photo
Alda Merini photo
Rudolf Steiner photo
Kiave photo
Carl Gustav Jung photo
Licia Colò photo
Citát „Non ci è dato di scegliere la cornice del nostro destino. Però siamo noi a immettere il contenuto.“
Dag Hammarskjöld photo

„Non ci è dato di scegliere la cornice del nostro destino. Però siamo noi a immettere il contenuto.“

—  Dag Hammarskjöld 2º segretario generale delle Nazioni Unite 1905 - 1961

p. 73

Albert Einstein photo
Gustave Flaubert photo
Alessandro Baricco photo

„Io sono Hector Horeau e vi odio. Odio i sonni che dormite, odio l'orgoglio con cui cullate lo squallore dei vostri bambini, odio ciò che toccano le vostri mani marce, odio quando vi vestite per la festa, odio i soldi che avete in tasca, odio la bestemmia atroce di quando vi permettete di piangere, odio i vostri occhi, odio l'oscenità del vostro buon cuore, odio i pianoforti che come bare popolano il cimitero dei vostri salotti, odio i vostri amori schifosamente giusti, odio tutto quello che mi avete insegnato, odio la miseria dei vostri sogni, odio il rumore delle vostre scarpe nuove, odio ogni singola parola che avete mai scritto, odio ogni momento in cui mi avete toccato, odio tutti gli istanti in cui avete avuto ragione, odio le madonne che pendono sui vostri letti, odio il ricordo di quando ho fatto l'amore con voi, odio i vostri segreti da niente, odio tutti i vostri giorni più belli, odio tutto quello che mi avete rubato, odio i treni che non vi hanno portato lontano, odio i libri che avete lordato con i vostri sguardi, odio lo schifo delle vostre facce, odio il suono dei vostri nomi, odio quando vi abbracciate, odio quando battete le mani, odio quel che vi commuove, odio ogni singola parola che mi avete strappato, odio la miseria di quel che vedete quando guardate lontano, odio la morte che avete seminato, odio tutti i silenzi che avete straziato, odio il vostro profumo, odio quando vi capite, odio qualsiasi terra che vi abbia ospitato, e odio il tempo passato su di voi. Ogni minuto di quel tempo è stata una bestemmia. Io disprezzo il vostro destino. E ora che mi avete rubato il mio, solo mi importa sapervi crepati. Il dolore che vi spezzerà sarò io, l'angoscia che vi consumerà sarò io, il tanfo dei vostri cadaveri sarò io, i vermi che si ingrasseranno con le vostre carcasse sarò io. E ogni volta che qualcuno vi dimenticherà, lì ci sarò io. Volevo poi solo vivere. Bastardi.“

—  Alessandro Baricco, libro Castelli di rabbia

Castelli di rabbia

Alessandro Baricco photo

„Il mio destino punta una direzione: servire il palco con dedizione“

—  Marino Alberti musicista italiano

Origine: Talento e dedizione

Primo Levi photo
Alessandro Baricco photo
Fulton J. Sheen photo

„La felicità consiste nell'interiorità dello spirito, ossia nello sviluppo della personalità in intima colleganza con un destino celeste.“

—  Fulton J. Sheen arcivescovo cattolico statunitense 1895 - 1979

Origine: Tre per sposarsi, p. 16-17

Andrzej Sapkowski photo
Keanu Reeves photo
Alexander Pope photo

„Com'è felice il destino dell'incolpevole vestale! | Dimentica del mondo, dal mondo dimenticata. | Infinita letizia della mente candida! | Accettata ogni preghiera e rinunciato a ogni desiderio.“

—  Alexander Pope poeta inglese 1688 - 1744

Variante: Com'è felice il destino dell'incolpevole vestale!
Dimentica del mondo, dal mondo dimenticata.
Infinita letizia della mente candida!
Accettata ogni preghiera e rinunciato a ogni desiderio.

Alfred Kubin photo

„Saper disegnare è un dono molto spesso invidiato. Dover disegnare perché si è interiormente spinti a farlo costituisce un destino.“

—  Alfred Kubin illustratore e scrittore austriaco 1877 - 1959

1949; p. 103
Disegnatore di sogni

Daniel Pennac photo
Giovanni Lindo Ferretti photo

„So che la geografia è destino, la storia non si fa, signorile, a tavolino.“

—  Giovanni Lindo Ferretti cantautore e scrittore italiano 1953

da Orfani e vedove

Umberto Eco photo

„La prima qualità di un onest'uomo è il disprezzo della religione, che ci vuole timorosi della cosa più naturale del mondo, che è la morte, odiatori dell'unica cosa bella che il destino ci ha dato, che è la vita, e aspiranti a un cielo dove di eterna beatitudine vivono solo i pianeti, che non godono né di premi né di condanne, ma del loro moto eterno, nelle braccia del vuoto. Siate forte come i saggi dell'antica Grecia e guardate alla morte con occhio fermo e senza paura.“

—  Umberto Eco, libro L'isola del giorno prima

The Island of the Day Before
Variante: Signore," aveva risposto Saint-Savin, "la prima qualità di un onest'uomo è il disprezzo della religione, che ci vuole timorosi della cosa più naturale del mondo, che è la morte, odiatori dell'unica cosa bella che il destino ci ha dato, che è la vita, e aspiranti a un cielo dove di eterna beatitudine vivono solo i pianeti, che non godono né di premi né di condanne, ma del loro moto eterno, nelle braccia del vuoto. Siate orte come i saggi dell'antica Grecia e guardate alla morte con occhio fermo e senza paura. Gesù ha sudato troppo aspettandola. Che cosa aveva da temere d'altra parte, poiché sarebbe resuscitato?

Nicholas Sparks photo

„Era come se il destino volesse farli restare insieme per sempre.“

—  Nicholas Sparks, libro Il posto che cercavo

Il posto che cercavo

Sándor Petöfi photo
Bertrand Russell photo
Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?
Elizabeth Gilbert photo
Claude Debussy photo

„Odio le folle, il suffragio universale e le frasi tricolori“

—  Claude Debussy compositore francese 1862 - 1918

...
Citato in Lucien Rebatet, Une histoire de la musique

Rabindranath Tagore photo
Salvador Allende photo

„Lavoratori della mia Patria, ho fede nel Cile e nel suo destino.“

—  Salvador Allende politico cileno 1908 - 1973

Ultimo discorso del presidente Allende al popolo cileno

Keanu Reeves photo
Alexandre Dumas (padre) photo
Vasco Rossi photo
Citát „Ho cominciato a piangere per gioco, e poi ho creduto che fosse il mio destino.“
Alda Merini photo
1º Reggimento carabinieri paracadutisti "Tuscania" photo

„Se il destino è contro di noi, peggio per lui.“

—  1º Reggimento carabinieri paracadutisti "Tuscania" Unità Speciale Carabinieri, II Brigata Mobile

citando il motto del 1º Reggimento carabinieri paracadutisti "Tuscania"

Cecilia Dart-Thornton photo
Appio Claudio Cieco photo
Salvator Rosa photo

„Io non ho mai visto un raggio di felicità che rischiarasse l'ombre del mio destino.“

—  Salvator Rosa pittore, incisore e poeta italiano 1615 - 1673

899; p. 106
Il teatro della politica

Noemi photo

„Sfioro il buio tra le stelle e la felicità. Tutto si illumina: il mio destino, il mio cammino.“

—  Noemi cantautrice, personaggio televisivo, regista di videoclip e sceneggiatrice italiana 1982

da Le luci dell'alba
RossoNoemi

Romano Battaglia photo

„Poesia
Mereggiata Del Cuore

Onde ineluttabili su di noi
a cancellare ogni antico respiro
incompreso tra di noi,
nelle fredde folate di silenzi
celati dai risentimenti.
Onde gelate a deturpare
tutto ciò che ci circonda
sottopelle in questo mare immenso
nella sua tempesta di pieno inverno,
eppure il suo rumore
non dona sgomento
se ascoltato piano con il cuore
seppur in frantumi,
e la sua forza assume
forma nell'illusione
seppur residua
tra gli scogli della vita.
Oh, se questo mare fosse più calmo!
O almeno per un istante
tra le tue ferme braccia
ritroverei pace, ma ormai
discosta è quella stagione
in cui quiete e felicità
navigavano a pari passo
nel destino dell'anima
intrecciate nelle nostre arterie
portandoci sulla cresta
dell'onda inappuntabile,
quella dell'amore, il nostro amore!
Ormai arenato.
Oh amore, amore spento
da un cielo piombo
ostile ai nostri sogni
spazzati via con un sol colpo
da quel livido vento
tra le mani colme di fuoco
bramanti ed esigenti
dai nostri sentimenti
da donare l'un l'altro.
Oh, se questo mare fosse calmo,
non ascolterei più
il suo fragoroso vocio
mentre mi sottolinea con furore
lampi e tuoni sui nostri sguardi
sgualciti e consumati
dalla nostra fatale fine!
Se solo fosse calmo
questo mare, non ci scaraventerebbe
con inaudita violenza
alla deriva delle nostre bramosie
costringendoci alla infausta deriva
di una amara fine,
tra i nostri confini sconfinati
tra le onde di questo
impetuoso e irruente
tumultuoso mare,
come il nostro cuore
ormai inabissato inghiottito
tra le onde schiumose e veementi
dispersi nei suoi
più profondi ricordi
che solo in questo maestoso mare,
contraddittorio,
può sopravvenire!“

—  Laura Lapietra

Sergio Bambarén photo
Arthur Schopenhauer photo

„Il destino mescola le carte, ma siamo noi a giocarle.“

—  Bernard Moitessier navigatore e scrittore francese 1925 - 1994

da La lunga rotta
p. 48

Arthur Schopenhauer photo
Michelangelo Buonarroti photo

„La forza della volontà annega nella forza del destino.“

—  Michelangelo Buonarroti scultore, pittore, architetto e poeta italiano del XV - XVI secolo 1475 - 1564

Enrico Brizzi photo