„S'era sentito dire quelle cose tante volte, che non avevano per lui nulla d'originale. Emma rassomigliava a tutte le amanti; e il fascino della novità, cadendo via a poco a poco al modo d'un vestito, lasciava apparire a nudo l'eterna monotonia della passione, che ha sempre le stesse forme e lo stesso linguaggio. Non distingueva, quell'uomo cosí ricco di esperienze, la diversità dei sentimenti che si cela sotto l'uniformità delle espressioni. Poiché labbra libertine o venali gli avevano mormorato frasi simili, egli non credeva che debolmente al candore di quelle; tutto andava sminuito, pensava, nei discorsi infocati si nascondono gli affetti mediocri; come se la pienezza dell'anima non traboccasse qualche volta dalle metafore piú vuote, perché nessuno, mai, riesce a dare l'esatta misura delle proprie necessità, né dei propri concetti, né del proprio dolore, e la parola umana è come una paiolo incrinato su cui veniamo battendo melodie atte a far ballare gli orsi, quando vorremmo intenerire le stelle.“

XII; 1983, pp. 213-214
La signora Bovary, Parte seconda

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 10 Aprile 2021. Storia

Citazioni simili

Gustave Flaubert photo
Ernst Jünger photo
Erich Fromm photo
Oscar Wilde photo
Eihei Dōgen photo
Edward Morgan Forster photo
Napoleone Bonaparte photo

„Nessuno può garantire del suo ultimo sentimento, né del proprio cervello.“

—  Napoleone Bonaparte politico e militare francese, fondatore del Primo Impero francese 1769 - 1821

L'arte di comandare, Appendice

Lev Nikolajevič Tolstoj photo
Emily Dickinson photo
Marco Aurelio photo
Virgilio Lilli photo
Aristotele photo
Hannah Arendt photo
Giovanni della Croce photo
Alessandro Baricco photo
Friedrich Nietzsche photo

Argomenti correlati