Frasi di Ennio Flaiano

Ennio Flaiano photo
189  123

Ennio Flaiano

Data di nascita: 5. Marzo 1910
Data di morte: 20. Novembre 1972

Pubblicità

Ennio Flaiano è stato uno sceneggiatore, scrittore, giornalista, umorista, critico cinematografico e drammaturgo italiano. Specializzato in elzeviri, Flaiano scrisse per Oggi, Il Mondo, il Corriere della Sera e altre testate. Lavorò a lungo con Federico Fellini, con cui collaborò ampiamente ai soggetti e alle sceneggiature dei più celebri film del regista riminese, tra i quali La strada, La dolce vita e 8½.

Autori simili

Tom Antongini4
scrittore
Matteo Bortolotti9
scrittore italiano
Marco Missiroli1
scrittore italiano
Italo Tavolato3
scrittore italiano
Guido del Giudice photo
Guido del Giudice1
scrittore italiano
Tommaso Giartosio photo
Tommaso Giartosio24
scrittore italiano
Tullio Avoledo photo
Tullio Avoledo22
scrittore italiano
Enrico Brizzi photo
Enrico Brizzi76
scrittore italiano
Giorgio Falco photo
Giorgio Falco14
scrittore italiano

Frasi Ennio Flaiano

Pubblicità

„Adesso che mi ci fai pensare, mi domando anch'io che cosa ho conservato di abruzzese e debbo dire, ahimè, tutto; cioè l'orgoglio di esserlo che mi riviene in gola quando meno me l'aspetto, per esempio quest'estate in Canada, parlando con alcuni abruzzesi della comunità di Montreal, gente straordinaria e fedele al ricordo della loro terra. Un orgoglio che ha le sue relative lacerazioni e ambivalenze di sentimenti verso tutto ciò che è Abruzzo. Questo dovrebbe spiegarti il mio ritardo nel risponderti; e questo ti dice che sono nato a Pescara per caso: c'era nato anche mio padre e mia madre veniva da Cappelle sul Tavo. I nonni paterni e materni anche essi del Teramano, mia madre era fiera del paese di sua madre, Montepagano, che io ho visto una sola volta di sfuggita, in automobile, come facciamo noi, poveri viaggiatori d'oggi... Tra i dati positivi della mia eredità abruzzese metto anche la tolleranza, la pietà cristiana (nelle campagne un uomo è ancora 'nu cristiane?), la benevolenza dell'umore, la semplicità, la franchezza nelle amicizie; e cioè quel sempre fermarmi alla prima impressione e non cambiare poi il giudizio sulle persone, accettandole come sono, riconoscendo i loro difetti come miei, anzi nei loro difetti i miei. Quel senso ospitale che è in noi, un po' dovuto alla conformazione di una terra isolata, diciamo addirittura un'isola (nel Decamerone, Boccaccio cita una sola volta l'Abruzzo, come regione remota: «Gli è più lontano che Abruzzi»); un'isola schiacciata tra un mare esemplare e due montagne che non è possibile ignorare, monumentali e libere: se ci pensi bene, il Gran Sasso e la Majella son le nostre basiliche, che si fronteggiano in un dialogo molto riuscito e complementare... Bisogna prenderci come siamo, gente rimasta di confine (a quale stato o nazione? O, forse, a quale tempo?), con una sola morale: il lavoro. E con le nostre Madonne vestite a lutto e le sette spade dei sette dolori ben confitte nel seno. Amico, dell'Abruzzo conosco poco, quel poco che ho nel sangue.“

— Ennio Flaiano

„Uccide la suocera scambiandola per la moglie.“

— Ennio Flaiano
da Diario notturno e altri scritti, Bompiani, 1956

Pubblicità

„La stupidità degli altri mi affascina, ma preferisco la mia.“

— Ennio Flaiano
libro Frasario essenziale per passare inosservati in società

Pubblicità
Avanti
Anniversari di oggi
Adolf Hitler photo
Adolf Hitler156
dittatore della Germania nazista dal 1933 al 1945 1889 - 1945
Ermal Meta3
cantautore e compositore albanese 1981
Antonio Bello39
vescovo cattolico italiano 1935 - 1993
Bram Stoker photo
Bram Stoker20
scrittore irlandese 1847 - 1912
Altri 83 anniversari oggi
Autori simili
Tom Antongini4
scrittore
Matteo Bortolotti9
scrittore italiano
Marco Missiroli1
scrittore italiano
Italo Tavolato3
scrittore italiano