Frasi sulla moda

Una raccolta di frasi e citazioni sul tema moda.

Argomenti correlati

Un totale di 311 frasi moda, il filtro:


Prevale photo

„Il vero dj non segue la moda, la detta.“

—  Prevale disc jockey, produttore discografico e conduttore radiofonico italiano 1983

27 novembre 2016, ore 07.28

Alain Robbe-Grillet photo

„La teoria non è più di moda. C'è una specie di rigetto contro la teoria: dunque è adesso che si deve teorizzare.“

—  Alain Robbe-Grillet scrittore, regista e sceneggiatore francese 1922 - 2008

Origine: Citato in Focus, n. 96, p. 178.

Stella McCartney photo
Lucio Battisti photo

„Giornalista: Perché sei sempre di moda?
Battisti: Perché me ne infischio delle mode.“

—  Lucio Battisti compositore, cantautore e produttore discografico italiano 1943 - 1998

Citát „La moda è fatta per diventare fuori moda.“
Coco Chanel photo
Umberto Galimberti photo
Cesare Cremonini photo

„È un pianoforte senza coda che suona | in città, non vuole essere | alla moda, la moda la fa!“

—  Cesare Cremonini cantautore, attore e musicista italiano 1980

da Una come te, n. 2
La teoria dei colori

Charlie Chaplin photo

Help us translate English quotes

Discover interesting quotes and translate them.

Start translating
Piero Calamandrei photo
Raul Cremona photo
Vujadin Boškov photo

„Gli allenatori sono come le gonne: un anno vanno di moda le mini, l'anno dopo le metti nell'armadio.“

—  Vujadin Boškov allenatore di calcio e ex calciatore serbo 1931 - 2014

Origine: Citato in "Rigore è quando arbitro fischia", le frasi celebri di Boskov http://www.repubblica.it/sport/calcio/2014/04/27/news/frasi_celebri_boskov-84635453/, Repubblica.it, 27 aprile 2014.

Bruno Munari photo

„Niente passa tanto di moda
come la moda.“

—  Bruno Munari artista e designer italiano 1907 - 1998

libro Verbale scritto

Adolf Hitler photo
Luigi Tenco photo
Erica Jong photo

„Che sia benedetta la moda che ci mantiene volubili e leggeri, quando vogliamo essere profonde.“

—  Erica Jong scrittrice, saggista e poetessa statunitense 1942

Origine: Da Ballata di ogni donna, traduzione di Tilde Riva, Bompiani, 2014.

Kary Mullis photo

„Non ho potuto fare a meno di notare una bizzarra coincidenza. Il brevetto americano sulla produzione del freon, il più importante clorofluorocarburo utilizzato nei frigoriferi e negli impianti di condizionamento, è scaduto più o meno nel momento in cui il freon è stato messo fuorilegge. I Paesi che avevano cominciato a produrlo senza dover pagare per questo privilegio sono stati invitati a fermarsi. E tra poco sarà possibile sostituire il freon con un nuovo composto chimico, un prodotto industriale che sarà protetto da un brevetto e farà guadagnare molto denaro all'azienda che lo produce.
Le prove indirette della diminuzione della fascia di ozono sono assurde. È vero che è stato rilevato un maggior numero di tumori della pelle, ma questo non è un buon indicatore dell'intensità dei raggi ultravioletti. L'aumento dei tumori potrebbe essere provocato dal fatto che la gente tende a trasferirsi in climi più caldi. […] E nello stesso tempo la tintarella è diventata di moda. […] Per misurare in modo non controvertibile la quantità di raggi ultravioletti che raggiunge la terra non bisognerebbe valutare la diffusione del cancro, bensì la luce ultravioletta che giunge sulla terra. Sarebbe sufficiente predisporre in una delle tante basi antartiche uno strumento per la misurazione degli UV del valore di 6000 dollari, e tenerlo sotto controllo per qualche anno. Qualcuno potrebbe occuparsene, e farci sapere com'è andata? Se è stato fatto, io non ne ho saputo niente.
A parte la mancanza di prove scientifiche, non ha alcun senso pensare che possiamo distruggere l'ozono nell'atmosfera superiore. Ecco cosa succederebbe, se in qualche modo si producesse un buco nella fascia di ozono: i raggi ultravioletti emessi dal sole passerebbero attraverso di esso per arrivare all'atmosfera terrestre, dove sarebbero assorbiti dalla fascia di ossigeno –spessa diverse miglia– che circonda il pianeta. In questo modo, si formerebbe altro ozono: è questo che succede quando i raggi ultravioletti si uniscono all'ossigeno. L'ozono così creatosi assorbirebbe la luce ultravioletta, impedendole di penetrare più a fondo nella fascia di ossigeno.“

—  Kary Mullis biochimico statunitense 1944 - 2019

da Ballando nudi nel campo della mente, pp. 124-5

„Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Etiam egestas wisi a erat. Morbi imperdiet, mauris ac auctor dictum.“