Frasi di Larry Bird

Larry Bird foto

21   57

Larry Bird

Data di nascita: 7. Dicembre 1956
Altri nomi: Larry Joe Bird

Larry Joe Bird è un ex cestista, allenatore di pallacanestro e dirigente sportivo statunitense.

È stato, per tutta la sua carriera, un giocatore dei Boston Celtics, franchigia della NBA, vincendo tre titoli. Insieme al rivale ed amico Magic Johnson segnò indelebilmente il basket NBA nel corso degli anni ottanta, guadagnandosi il soprannome di "The Legend". Scelto come sesta scelta assoluta nel draft dai Boston Celtics, si alternò nei ruoli di ala grande ed ala piccola.

Quando l'NBA impose un salary cap, che limitava il totale degli stipendi di tutti i giocatori di una franchigia sotto un tetto massimo, venne aggiunto un emendamento che permetteva ad una squadra di "sforare" per tenere un giocatore già presente nel roster. Questa correzione fu ribattezzata "Larry Bird Rule".

Frasi Larry Bird


„Io ho una teoria, che se dai sempre il 100%, in qualche modo le cose funzioneranno alla fine.“

„Io, come Magic Johnson, come altri giocatori, ho fatto qualcosa per questo sport. Sì, posso dire che noi eravamo il basket.“


„È Dio travestito da Michael Jordan.“

„[Rispondendo a "Che cosa invidiava a Magic?"] Il carisma. Gli bastava entrare in una stanza, sorridere a tutti, e li aveva tutti nel palmo della mano.“

„Io spero semplicemente che i giovani giocatori imparino da quelli che sono venuti prima di loro, ma è normale presumere di essere il migliore; anzi, è parte di ciò che ci spinge a esserlo realmente, in ogni generazione.“

„Mentre oggi le trasferte sono quasi sempre su aerei privati, noi viaggiavamo su normali voli di linea, il che voleva dire molto più tempo insieme con i compagni di squadra. E questo si rifletteva anche in campo.“

„Credo che qualsiasi campione ami parlare dei campionati vinti, e non dei premi come miglior giocatore. Quando vinci con la tua squadra, non c' è niente che possa superare quella sensazione, nemmeno i successi personali.“

„La prima cosa che facevo ogni mattina era di andare a vedere i boxscore per sapere cosa avesse fatto quella sera Magic. Non riuscivo a pensare a nient'altro.“


„[Riferito a se stesso] Un professionista che lavorava sodo e cercava ogni giorno di dare il meglio di sé.“

„Io capisco sempre cosa sta succedendo in campo in quel momento. Vedo cosa succede ed agisco di conseguenza.“

„Non mi piace affatto parlare di denaro. Tutto ciò che posso dire è che il buon Signore ha voluto che io ne avessi.“

„Per me, il vincente è colui che riconosce il talento datogli da Dio, si impegna fino all'estremo per migliorare le proprie capacità, ed usa queste capacità per realizzare i suoi obiettivi.“


„Ho lavorato duro per dare il meglio di me stesso, ma dovermi confrontare con un asso come Magic mi ha spronato ancora di più. Sono sempre stato molto motivato, ma sapere che Magic lo era allo stesso modo ha fatto sì che mi impegnassi sempre al massimo.“

„Dato che sono cresciuto giocando contro i miei fratelli maggiori, spesso ci prendevamo in giro, quindi sfottere gli altri durante il gioco mi veniva naturale. Non l' ho mai considerata come una strategia.“

„Sì, è probabile che il mio fisico avrebbe retto più a lungo se non mi fossi sempre buttato a recuperare quelle palle, o se non avessi sbattuto così tante volte sul pavimento, ma in realtà non sarei mai stato capace di giocare in modo diverso. Non avrei saputo come fare, semplicemente...“

„[Sul canestro decisivo] Quello accade in quel preciso istante è strettamente legato a quanto ti sei esercitato prima. Lavorare a fondo e poi riuscire nell'impresa dà una sensazione davvero esaltante. Te la godi per un minuto, poi ti prepari subito alla partita successiva.“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 21 frasi