Frasi di Alessandro D'Avenia

186   10

Alessandro D'Avenia

Data di nascita: 2. Maggio 1977

Alessandro D'Avenia è uno scrittore, insegnante e sceneggiatore italiano.

Frasi Alessandro D'Avenia


„Le parole danno alla luce le cose o danno luce alle cose. (libro Ciò che inferno non è)“

„Non ho niente da dire, perché quando non c'è l'amore le parole finiscono. Le pagine diventano bianche, manca inchiostro alla vita. (Leo)“


„Quando tutto diventa bianco, il mio cuore si restringe come una lenticchia e, anche se urla, nessuno riesce a sentirlo. (Leo)“

„È ciò che fai che ti definisce, non ciò che sei... (libro Bianca come il latte, rossa come il sangue)“

„Come può mancarci chi non abbiamo mai avuto? Cosa ci manca veramente: l'altro o una parte di noi stessi? O abbiamo bisogno di qualcuno che ci regali quella parte di noi stessi che ci manca? Sono cose che nessuno sa.“

„La vita va avanti comunque, e suona che tu lo voglia o no, puoi solo alzare o abbassare il volume. E devi ballare. (libro Bianca come il latte, rossa come il sangue)“

„Certe parole sono come le conchiglie, semplici ma con il mare dentro.“

„Prima di addormentarsi e trasformarsi in sogni i pensieri subiscono la forza di gravità universale, che i poeti chiamano amore, che tutto attira a sé, silenziosamente.“


„Finalmente ho trovato il modo di difendermi da questo scorpione velenoso che è la realtà. Odiare è l'unico modo di essere più velenosi dello scorpione. Un odio rapido come il fuoco che divora la carta e la paglia, un odio che brucia tutto ciò che tocca, e più tocca più si esalta. Essere cattivo. Essere solo. Essere fuoco. Essere ferro. Questa è la soluzione. Distruggere e resistere.“

„Forse la scienza non è ancora in grado di provarlo, ma gli abbracci allungano la vita. Ne sono certo.“

„Questa è bella! Uno vuole donare il sangue per una persona che sta male e deve chiedere il permesso. Uno vuole costruire un sogno, o salvarlo, e deve chiedere il permesso. Che cazzo di mondo! Ti spingono a sognare e poi ti impediscono di farlo quando hai appena cominciato: sono tutti invidiosi! E allora tirano fuori che per sognare devi chiedere il permesso e per non chiederlo devi essere maggiorenne. Me ne sono tornato a casa, mi sembrava di galleggiare in un mare bianco, senza porti, senza approdi. Non ho concluso niente! (libro Bianca come il latte, rossa come il sangue)“

„Ci vogliono quattro abbracci al giorno per sopravvivere, otto per vivere e dodici per crescere. (libro Cose che nessuno sa)“


„Liceo, università, lavoro, famiglia, figli, vecchiaia, tomba. Un percorso lineare, deciso non si sa da chi, e che va a finire per tutti nello stesso modo: cenere. (libro Cose che nessuno sa)“

„Inferno è quando le cose non si compiono. Inferno è ogni seme che non diventa rosa. Inferno è quando la rosa si convince che non profuma. Inferno è un passaggio a livello che si apre su un muro. (libro Ciò che inferno non è)“

„Una donna si innamora delle tue mani, perché da quelle capisce se la sai proteggere, accarezzare, sostenere, trattenere, possedere. (libro Ciò che inferno non è)“

„L’inferno è tutte le volte che decidi di non amare o non puoi amare. (libro Ciò che inferno non è)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 186 frasi