„«Quando è stata l'ultima volta, ragazzi, che avete perso il sonno pensando al viaggio della vita che vi attende? Quando?» Come invasato, senza aspettare la risposta, fissando gli occhi assetati degli studenti aggiunse: «Male! Dovete perdere il sonno sognando il vostro futuro. Il sonno lo perdiamo perché la vita ci fa paura e ci emoziona allo stesso tempo, la vogliamo aggredire e strapparle le sue promesse, ma ne abbiamo paura. Abbiamo paura che ci abbatta, che le speranze restino deluse, che tutto sia stato frutto dell'immaginazione. Dovete perdere il vostro sonno pensando al futuro. Non ne abbiate paura. È segno che state vivendo, che la vita sta entrando in voi.»“

Cose che nessuno sa

Ultimo aggiornamento 07 Gennaio 2021. Storia
Alessandro D'Avenia photo
Alessandro D'Avenia173
scrittore, insegnante e sceneggiatore italiano 1977

Citazioni simili

Gesualdo Bufalino photo
Alessandro Baricco photo
Alexandre Dumas (padre) photo
Lev Nikolajevič Tolstoj photo

„La vita è un sonno, la morte è il risveglio.“

—  Lev Nikolajevič Tolstoj scrittore, drammaturgo, filosofo, pedagogista, esegeta ed attivista sociale russo 1828 - 1910

Origine: Dal Ciclo di letture, 7 novembre; citato in Lev L'vovič Tolstoj, p. 137.

Suzanne Collins photo
José Mourinho photo
Cassandra Clare photo
Arturo Pérez-Reverte photo
Pier Luigi Celli photo
Michael Phelps photo

„Odio perdere. Ma non ho paura di perdere.“

—  Michael Phelps nuotatore statunitense 1985

Origine: No limits. Volere è vincere, p. 134

Paulo Coelho photo
William Shakespeare photo
Emily Dickinson photo

„Il sonno è ritenuto | dalle anime di buonsenso – | il chiudere gli occhi. || Il sonno è il solenne stato | sotto il quale da entrambi i lati – | stanno le Schiere di Testimoni!“

—  Emily Dickinson scrittrice e poetessa inglese 1830 - 1886

J13 – F35, vv. 1-6
Lettere
Origine: In Tutte le poesie. J1 – 50 http://www.emilydickinson.it/j0001-0050.html, EmilyDickinson, traduzione di G. Ierolli.

„Il sonno ha talvolta nel volgere di un'ora le immensità della vita più intensa.“

—  Carlo Maria Franzero scrittore e giornalista italiano 1892 - 1986

Origine: Il fanciullo meraviglioso, p. 38

Argomenti correlati