Frasi di Shmuel Yosef Agnon

Shmuel Yosef Agnon foto

10   1

Shmuel Yosef Agnon

Data di nascita: 8. Agosto 1887
Data di morte: 17. Febbraio 1970

Shmuel Yosef Agnon è stato uno scrittore e poeta israeliano autore di romanzi e novelle. Ricevette il Premio Nobel per la letteratura nel 1966, insieme alla poetessa Nelly Sachs.



„In verità si dice che quando un uomo comincia a dedicarsi al commercio di mendico, dal Cielo gli vien mostrata un'indifferenza tale che a lui sembra lo allontanino e non gli permettano di raccogliere quanto gli è necessario; ed ei non sa che ciò accade soltanto per tenerlo lungi in futuro da una peggiore bassezza.“ p. 76

„Non c'è neve più bella di quella del sabato sera. Somiglia a piume di ali angeliche.“ da Il proscritto, vol. III p. 19; citato in prefazione a Il torto diventerà diritto


„Chi cade e s'è rialzato, un passo ha guadagnato.“ p. 83

„Allorché il Santo Benedetto si sovviene dei suoi figli esposti alle angosce – han detto i sapienti di grata memoria – Egli versa due lacrime nell'oceano, e la lor voce risuona da una estremità all'altra del mondo!“ p. 37

„Perché l'interesse si chiama morso? perché scarna.“ p. 32

„[... ] son più le vittime della speranza e della illusione che quelle del dolore e della disperazione [... ].“ p. 82

„Benedetto sia Iddio, benedetto sia Colui che regge il Suo mondo con sapienza e con ordine e per il quale non esiste cosa che desti stupore. Se tu potessi investigare quanto è celato alla tua ragione, non troveresti nulla che non sia miracolo. Esiste, per esempio, miracolo più grande di questo: che io e tu siamo ancora vivi?“ da Gli anni felici, vol. III, Ed. Schocken, Berlino, p. 313; citato in prefazione a Il torto diventerà diritto

„Ho letto in un libro, risposi, che i fumatori amano guardare la fiamma e le volute di fumo. Per questo i ciechi non fumano, perché non possono vedere né la fiamma né il fumo.“ p. 29


„La miseria è una gran prova, poiché non esiste maggior disgrazia che l'esser povero, secondo la sentenza dei nostri sapienti, di benedetta memoria: Il difetto della borsa è il più grave di tutti.“ (Dai Libri). p. 57

„Quando il ricco ha bisogno d'un goccio, ei rompe la brocca.“ p. 33

Autori simili