Frasi di Marguerite Yourcenar

Marguerite Yourcenar foto

130   6

Marguerite Yourcenar

Data di nascita: 8. Giugno 1903
Data di morte: 17. Dicembre 1987
Altri nomi: Marguerite Yourcenarová

Marguerite Yourcenar, pseudonimo di Marguerite Cleenewerck de Crayencour , è stata una scrittrice francese. È stata la prima donna eletta alla Académie française. Nei suoi libri sono frequenti i temi esistenziali, in particolare quello della morte.

Frasi Marguerite Yourcenar


„È l'opinione altrui che conferisce ai nostri atti una sorta di realtà.“

„L'amicizia è prima di tutto certezza, ed è questo che la differenzia dall'amore. È anche rispetto, e accettazione totale di un altro essere. (p. 28)“


„Quando si saranno alleviate sempre più le schiavitù inutili, si saranno scongiurate le sventure non necessarie, resterà sempre, per tenere in esercizio le virtù eroiche dell'uomo, la lunga serie dei mali veri e propri: la morte, la vecchiaia, le malattie inguaribili, l'amore non corrisposto, l'amicizia respinta o tradita, la mediocrità d'una vita meno vasta dei nostri progetti e più opaca dei nostri sogni: tutte le sciagure provocate dalla natura divina delle cose (III, 3: p. 108-109)“

„Ripugna allo spirito umano accettare la propria esistenza dalle mani della sorte, esser null'altro che il prodotto caduco di circostanze alle quali nessun dio presieda, soprattutto non egli stesso. (I, 2: p. 26)“

„Talora i nostri difetti sono i migliori avversari dei nostri vizi.“

„Si arriva vergini a tutti gli avvenimenti della vita. Ho paura di non sapere come fare con il mio Dolore.“

„La libertà basta volerla.“

„Ci pare sempre di essere vissuti a lungo nei luoghi in cui abbiamo vissuto intensamente.“


„Ogni felicità è un'innocenza.“

„M'importava assai poco che l'accordo ottenuto fosse esteriore, imposto, probabilmente temporaneo; sapevo che il bene e il male sono una questione d'abitudine, che il temporaneo si prolunga, che le cose esterne penetrano all'interno, e che la maschera, a lungo andare, diventa il volto. (III, 1: p. 94)“

„Più difficile è essere dinanzi agli altri quel che siamo davanti a Dio.“

„I nostri rapporti con gli altri non hanno che una durata; quando si è ottenuta la soddisfazione, si è appresa la lezione, reso il servigio, compiuta l'opera, cessano; quel che ero capace di dire è stato detto; quello che potevo apprendere è stato appreso. (p. 301)“


„Modesti sono coloro che hanno una tranquilla fiducia in sé stessi.“

„Agire e pensare come tutti non è mai una garanzia e non è sempre una giustificazione.“

„La mia opinione su di lui si modificava senza posa, il che accade solo per gli esseri che ci toccano da vicino: gli altri, ci contentiamo di giudicarli alla grossa, e una volta per tutte. (V, 5: p. 241)“

„È dai fatti e dai gesti più banali che si deve cominciare a delineare un personaggio, come uno schizzo a grandi linee.“

Autori simili