„Una madre ama di solito in suo figlio più sé che il figlio stesso.“

I, 385; 2011

Ultimo aggiornamento 21 Maggio 2020. Storia
Friedrich Nietzsche photo
Friedrich Nietzsche510
filosofo, poeta, saggista, compositore e filologo tedesco 1844 - 1900

Citazioni simili

Pasquale Baylón photo

„Bisogna avere per Dio, un cuore di figlio; per il prossimo, un cuore di madre; per sé stesso, un cuore di giudice.“

—  Pasquale Baylón religioso spagnolo 1540 - 1592

citato in Innocenzo Alfredo Russo, San Pasquale Baylón, Edizioni Apostolato Francescano, Napoli 1968

Gesù photo
Aldo Busi photo
Victor Hugo photo

„Così la pigrizia è madre: ha un figlio, il furto, e una figlia, la fame.“

—  Victor Hugo, libro I miserabili

IV, VII, II; 1981
I miserabili

Lucio Battisti photo

„Se sei figlia della solita illusione e se fai confusione.“

—  Lucio Battisti compositore, cantautore e produttore discografico italiano 1943 - 1998

da Confusione, lato B, n. 1
Il mio canto libero

Francesco d'Assisi photo
Neffa photo

„E se l'uomo viene dall'uomo, grande madre, | che hanno fatto a tuo figlio? Ripeto: che hanno fatto a tuo figlio?“

—  Neffa cantautore e rapper italiano 1967

da Parole liquide, n. 20
107 Elementi

Jirō Taniguchi photo

„Che ne è di una madre se non ha fiducia nella propria figlia?“

—  Jirō Taniguchi fumettista giapponese 1947 - 2017

Shiga: cap. 2, p. 54
La ragazza scomparsa

Nelson Mandela photo

„La madre è orgogliosa del figlio che è salito in alto, ma darebbe la vita per l'altro: per il figlio senza fortuna.“

—  Libero Bovio poeta, scrittore e drammaturgo italiano 1883 - 1942

Origine: Don Liberato si spassa, p. 16

Marcello Macchia photo
Francois Rabelais photo

„E facilmente la figlia batte le orme della madre.“

—  Francois Rabelais scrittore e umanista francese 1494 - 1553

III, 41

Temistocle photo
Pietro Metastasio photo

„La meraviglia | Dell'ignoranza è figlia, | E madre del saper.“

—  Pietro Metastasio poeta italiano 1698 - 1782

da Temistocle, I, 1

Adriano Panatta photo

„[Sugli Internazionali di Roma del 1976] Quella vittoria non la dedicai a mio padre, a mia madre, a mia moglie o a mio figlio. La dedicai a me stesso e basta!“

—  Adriano Panatta tennista italiano 1950

Origine: Citato in Pietro Farro, Il tennis è un grattacielo: storie in punta di racchetta, Effepi Libri, 2005, p. 85. ISBN 88-6002-001-8

Angelo Mazza photo
Carlo Casini photo

Argomenti correlati