„Forse non c'entra molto con le tecniche narrative, ma leggendo Jack London ci si ricorda come i veri uomini non si vergognino di piangere.“

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 08 Luglio 2019. Storia
Nicola Lagioia photo
Nicola Lagioia6
scrittore italiano 1973

Citazioni simili

Maurizio Cucchi photo
Aldo, Giovanni & Giacomo photo

„In London l'impellenza narrativa non si lascia soverchiare dagli agi della letteratura. Sta qui tutta la forza di una presa che pungola e non molla mai il lettore, ogni tipo di lettore.“

—  Ottavio Fatica traduttore italiano

Origine: Dalla postfazione a Jack London, La peste scarlatta, a cura di Ottavio Fatica, Adelphi, 2009, p. 93.

Cecelia Ahern photo
Paul Simonon photo
Pietro Nigro photo
Edgar Allan Poe photo

„I veri, i soli veri pensatori, gli uomini di ardente immaginazione!“

—  Edgar Allan Poe scrittore statunitense 1809 - 1849

da Mellonta tauta

Massimo Bonfatti photo
Nicola Lagioia photo
Fabrizio De André photo

„Ma non ti servirà il ricordo | non ti servirà | che per piangere il tuo rifiuto, | del mio amore che non tornerà.“

—  Fabrizio De André cantautore italiano 1940 - 1999

da Valzer per un amore, n. 11
Canzoni

Rip Esselstyn photo

„I veri uomini mangiano verdura.“

—  Rip Esselstyn 1963

Origine: Dal documentario Forchette contro coltelli, 2011.

Joumana Haddad photo
Nathan Englander photo

„Io mi sono lasciato alle spalle la religione, ma quando si tratta di narrativa, di scrivere, sono molto religioso.“

—  Nathan Englander Scrittore statunitense 1970

Origine: Registrazione sonora, Nathan Englander con Antonio Monda, n. 2007_09_08_161 http://archivio.festivaletteratura.it/flm-web/audio/detail/IT-FLM-AV0001-0001800/nathan-englander-antonio-monda-n-2007-09-08-161, archivio.festivaletteratura.it, 7 settembre 2007.

Publio Cornelio Tacito photo
Paul B. Preciado photo
Jorge Luis Borges photo

„Kipling e Nietzsche, uomini sedentari, anelarono l'azione e i pericoli che il destino negò loro; London e Hemingway, uomini d'avventura, si affezionarono ad essa. Imperdonabilmente, giunsero al culto gratuito della violenza e persino della brutalità.“

—  Jorge Luis Borges scrittore, saggista, poeta, filosofo e traduttore argentino 1899 - 1986

Origine: Dall'introduzione a London. Le morti concentriche, traduzione di Umberto Melli, Franco Maria Ricci editore, 1975.

Cesc Fábregas photo
Leonardo DiCaprio photo

Argomenti correlati