„D'innocente lucertola ha paura chi provò di zio serpe aspra puntura.“

Origine: Proverbj, motti e sentenze ad uso ed istruzione del popolo, p. 166

Ultimo aggiornamento 04 Giugno 2020. Storia
Cristoforo Poggiali photo
Cristoforo Poggiali52
bibliotecario, erudito ed ecclesiastico italiano 1721 - 1811
Modifica

Citazioni simili

Corrado Guzzanti photo
Primo Mazzolari photo
Gabriel García Márquez photo
Gene Gnocchi photo

„Ci sono delle api che come secondo lavoro fanno le punture agli anziani.“

—  Gene Gnocchi comico, conduttore televisivo e ex calciatore italiano 1955

Origine: Il mondo senza un filo di grasso, p. 15

Snorri Sturluson photo
Johann Wolfgang von Goethe photo

„MEFISTOFELE. Segui pure il detto antico di mio zio serpente; verrà certo un giorno, in cui la tua somiglianza con Dio ti farà paura.“

—  Johann Wolfgang von Goethe drammaturgo, poeta, saggista, scrittore, pittore, teologo, filosofo, umanista, scienziato, critico d'arte e critico mus… 1749 - 1832

p. 151

Kurt Cobain photo
Publio Virgilio Marone photo
Carmine Crocco photo

„Il brigante è come la serpe, se non la stuzzichi non ti morde.“

—  Carmine Crocco brigante italiano 1830 - 1905

citato in Voci dall'ergastolo

Ramón Gómez De La Serna photo

„La lucertola è la spilla dei muretti.“

—  Ramón Gómez De La Serna scrittore e aforista spagnolo 1888 - 1963

Origine: Mille e una greguería, Greguería‎s‎, p. 22

Robert T. Bakker photo
Gaio Valerio Catullo photo

„Una puntura di zanzara, prude meno, quando sei riuscito a schiacciare la zanzara.“

—  Ugo Ojetti scrittore, critico d'arte e giornalista italiano 1871 - 1946

Origine: Sessanta, IX

Pietro Metastasio photo

„L'ape e la serpe spesso
Suggon l'istesso umore;“

—  Pietro Metastasio poeta italiano 1698 - 1782

Morte d' Abele (1732)

Gaio Valerio Catullo photo
Licia Troisi photo
Ronald Laing photo

„L'essere e il non-essere è il tema centrale di tutta la filosofia, orientale e occidentale. Queste parole non sono innocui e innocenti arabeschi verbali, tranne nel filosofismo professionale della decadenza. Abbiamo paura di affrontare l'infondatezza senza fine e incommensurabile di ogni cosa. "Non vi è niente di cui aver paura."“

—  Ronald Laing psichiatra scozzese 1927 - 1989

La rassicurazione conclusiva e il terrore finale.
Being and non-being is the central theme of all philosophy, East and West. These words are not harmless and innocent verbal arabesques, except in the professional philosophism of decadence. We are afraid to approach the fathomless and bottomless groundlessness of everything.

Luciano De Crescenzo photo

„Zio Cardellino, che cosa è la morale?“

—  Luciano De Crescenzo scrittore italiano 1928 - 2019

«é una cosa molto bella che però, certe volte, può far diventare molto cattivi.»
Zio Cardellino

Argomenti correlati