Frasi da libro
Le opere e i giorni

Le opere e i giorni
EsiodoTitolo originale Ἔργα καὶ Ἡμέραι

Le opere e i giorni è un poema di Esiodo della lunghezza di 828 esametri nel quale si illustrano la necessità del lavoro da parte dell'uomo, consigli pratici per l'agricoltura e giorni del mese nei quali è necessario compiere determinate attività. L'opera è collocabile nell'VIII secolo a.C.


Esiodo photo
Esiodo photo
Esiodo photo
Esiodo photo
Esiodo photo
Esiodo photo
Esiodo photo

„Tale legge, infatti, il Cronide (Zeus) ha dato agli uomini: che i pesci, le fiere e gli uccelli volanti si divorino tra di loro, perché non hanno giustizia; agli uomini, invece, ha dato la giustizia.“

—  Esiodo, libro Le opere e i giorni

vv. 276-280
Le opere e i giorni
Origine: Citato nell'introduzione di Alessandra Borgia a Plutarco, I dispiaceri della carne. Perì sarcophagìas, Stampa alternativa, Roma, 1995, p. 6. ISBN 88-7226-269-0

Autori simili

Esiodo photo
Esiodo12
poeta greco antico
Zenone di Cizio photo
Zenone di Cizio15
filosofo greco antico
Protagora photo
Protagora9
retore e filosofo greco antico
Talete photo
Talete35
filosofo greco antico
Platone photo
Platone144
filosofo greco antico
Diogene di Sinope photo
Diogene di Sinope22
filosofo greco antico
Odysseas Elytīs photo
Odysseas Elytīs4
poeta greco
Omero photo
Omero8
poeta greco autore dell'Iliade e dell'Odissea
Aristotele photo
Aristotele187
filosofo e scienziato greco antico
Giorgos Seferis photo
Giorgos Seferis5
poeta, saggista e diplomatico greco
Autori simili
Esiodo photo
Esiodo12
poeta greco antico
Zenone di Cizio photo
Zenone di Cizio15
filosofo greco antico
Protagora photo
Protagora9
retore e filosofo greco antico
Talete photo
Talete35
filosofo greco antico
Platone photo
Platone144
filosofo greco antico