„Una morte è una tragedia, un milione di morti è statistica.“

—  Stalin

Attribuite
Questa citazione viene classicamente attribuita a Stalin. Nel 1958 in un articolo del New York Times la massima «A single death is a tragedy, a million deaths is a statistic.» viene attribuita a Stalin. Nel 1965 John le Carré cita nel romanzo The Spy Who Came in from the Cold la frase «Half a million liquidated is a statistic, but one man killed in a traffic accident is a national tragedy.», attribuendola a Stalin. Tuttavia in questi ed altri casi simili, non viene mai indicata una fonte. Inoltre la citazione non è presente in alcuna biografia credibile di Stalin, né tanto meno nelle sue lettere. Per questo si può concludere con ragionevole sicurezza che tali parole siano state messe in bocca a Stalin

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 10 Giugno 2021. Storia
La citazione è erroneamente attribuita all'autore.
Stalin photo
Stalin46
uomo politico sovietico 1879 - 1953

Citazioni simili

Thomas Campbell photo
Ariel Sharon photo
Roberto Gervaso photo

„La morte, in fondo, è una tragedia solo per chi muore.“

—  Roberto Gervaso storico, scrittore, giornalista 1937

La volpe e l'uva

Jules Renard photo

„Quelli che hanno parlato meglio della morte sono tutti morti.“

—  Jules Renard scrittore e aforista francese 1864 - 1910

9 agosto 1900; Vergani, p. 172
Diario 1887-1910

Roger Ebert photo
Evelyn Waugh photo
Massimo Introvigne photo
George Gordon Byron photo
Epicuro photo
Nuon Chea photo

„Il vecchio vive di morti e attende la morte.“

—  Vittorino Andreoli psichiatra e scrittore italiano 1940

L'uomo di vetro

Shôhei Ôoka photo
Renato Brunetta photo

„In Italia la povertà è diminuita, sembra paradossale e controcorrente ma queste sono le statistiche. Rumoreggiate pure ma queste sono le statistiche.“

—  Renato Brunetta economista e politico italiano 1950

Origine: Citato in la Repubblica http://www.repubblica.it/2009/05/sezioni/economia/crisi-33/brunetta-poverta/brunetta-poverta.html, 9 giugno 2009.

H. G. Wells photo
Charles Churchill photo

„E ragni mezzi morti di fame cacciavano mosche mezze morte di fame.“

—  Charles Churchill poeta, scrittore, satirista 1731 - 1764

And half-starved spiders prey'd on half-starved spiders.
Origine: Da The Prophecy of Famine, 328; riportato nella raccolta The Poetical Works of Charles Churchill: With Copious Notes and a Life of the Author, a cura di William Tooke, 1854, p. 198 http://books.google.it/books?id=Xb8-AAAAYAAJ&pg=PA198.

George Carlin photo

„La vita è sacra? E chi l'ha detto? Dio? Ehi, se leggi la storia, ti rendi conto che Dio è una delle principali cause di morte. È successo per migliaia di anni! Hindu, musulmani, ebrei, cristiani; tutti a uccidersi l'un l'altro perché Dio ha detto loro che era una bella pensata. La spada di dio, il sangue dell'agnello, la vendetta è mia; milioni di figli di puttana morti. Milioni di figli di puttana tutti morti perché hanno dato la risposta sbagliata alla domanda di Dio: "Credi in Dio?" "No." BAM! Stecchito. "Credi in Dio?" "Sì." "Credi nel mio Dio?" "No." BAM! Stecchito. "Il mio Dio ha un cazzo più grande del tuo Dio!"“

—  George Carlin comico, attore e sceneggiatore statunitense 1937 - 2008

Life is sacred? Who said so? God? Hey, if you read history, you realize that God is one of the leading causes of death. Has been for thousands of years. Hindus, Muslims, Jews, Christians all taking turns killing each other 'cuz God told them it was a good idea. The sword of God, the blood of the land, vengeance is mine. Millions of dead motherfuckers. Millions of dead motherfuckers all because they gave the wrong answer to the God question. "You believe in God?" "No." *Pdoom*. Dead. "You believe in God?" "Yes." "You believe in my God?" "No." *Poom*. Dead. "My God has a bigger dick than your God!"
Back in Town
Origine: Trascritto in George Carlin On the Sanctity of Life http://windupwire.com/tag/george-carlin/, windupwire.com.

Fernanda Pivano photo

Argomenti correlati