„L'umanità deve porre fine alla guerra, o la guerra porrà fine all'umanità.“

dal messaggio all'ONU del 25 settembre 1961

Originale

Mankind must put an end to war - or war will put an end to mankind.

1961, UN speech
Contesto: Mankind must put an end to war — or war will put an end to mankind.
So let us here resolve that Dag Hammarskjold did not live, or die, in vain. Let us call a truce to terror. Let us invoke the blessings of peace. And as we build an international capacity to keep peace, let us join in dismantling the national capacity to wage war.
Contesto: We meet in an hour of grief and challenge. Dag Hammarskjold is dead. But the United Nations lives. His tragedy is deep in our hearts, but the task for which he died is at the top of our agenda. A noble servant of peace is gone. But the quest for peace lies before us.
The problem is not the death of one man — the problem is the life of this organization. It will either grow to meet the challenges of our age, or it will be gone with the wind, without influence, without force, without respect. Were we to let it die, to enfeeble its vigor, to cripple its powers, we would condemn our future. For in the development of this organization rests the only true alternative to war — and war appeals no longer as a rational alternative. Unconditional war can no longer lead to unconditional victory. It can no longer serve to settle disputes. It can no longer concern the great powers alone. For a nuclear disaster, spread by wind and water and fear, could well engulf the great and the small, the rich and the poor, the committed and the uncommitted alike. Mankind must put an end to war — or war will put an end to mankind.
So let us here resolve that Dag Hammarskjold did not live, or die, in vain. Let us call a truce to terror. Let us invoke the blessings of peace. And as we build an international capacity to keep peace, let us join in dismantling the national capacity to wage war.

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 21 Maggio 2020. Storia
John Fitzgerald Kennedy photo
John Fitzgerald Kennedy33
35º presidente degli Stati Uniti d'America 1917 - 1963

Citazioni simili

H. G. Wells photo

„Se non poniamo fine alla guerra, la guerra porrà fine a noi.“

—  H. G. Wells scrittore britannico 1866 - 1946

Origine: Citato in Call of Duty 2 e all'inizio del videoclip This Is War dei 30 Seconds To Mars.

Nadia Murad photo
Franklin Delano Roosevelt photo

„Più che una fine della guerra, vogliamo una fine dei principi di tutte le guerre.“

—  Franklin Delano Roosevelt 32º presidente degli Stati Uniti d'America 1882 - 1945

Origine: Messaggio radiofonico alla nazione per il Jefferson Day, 13 aprile 1945.

Henry Kissinger photo

„Non si fanno le guerre per il beneficio dell'umanità, ma per interessi nazionali.“

—  Henry Kissinger politico statunitense 1923

Origine: Citato in Schmidt-Kissinger, l'ultimo duello fra vecchi leoni della Guerra Fredda http://www.lastampa.it/2014/02/02/esteri/schmidtkissinger-lultimo-duello-fra-vecchi-leoni-della-guerra-fredda-3r4V0HUrH6R3paBRDfeR5L/pagina.html?ult=1, La Stampa.it, 2 febbraio 2014.

Halldór Kiljan Laxness photo
Angelina Jolie photo

„Lo stupro è un'arma di guerra, un atto di aggressione e un crimine contro l'umanità.“

—  Angelina Jolie attrice cinematografica statunitense 1975

Origine: Citato in [//www.vanityfair.it/people/mondo/13/06/25/angelina-jolie-onu-discorso-sugli-stupri Angelina Jolie, debutto all'Onu: «Quelle bambine con la carne lacerata dagli stupri»], vanityfair.it, 25 giugno 2013.

Alexander Stubb photo
Friedrich Nietzsche photo
Platone photo
George Santayana photo

„Solo i morti hanno visto la fine della guerra.“

—  George Santayana filosofo, scrittore e poeta spagnolo 1863 - 1952

da Soliliquies in England, 1924
Origine: Questa citazione è stata erroneamente attribuita a Platone nell'incipit del film Black Hawk Down. Cfr. Luigi Mascheroni, Mai dette, ma le ripetiamo sempre. Ecco le frasi fantasma della storia http://www.ilgiornale.it/news/mai-dette-ripetiamo-sempre-ecco-frasi-fantasma-storia.html, Il Giornale, 21 marzo 2009, p. 22.

Bertolt Brecht photo

„La guerra è come l'amore, trova sempre il suo fine.“

—  Bertolt Brecht drammaturgo, poeta e regista teatrale tedesco 1898 - 1956

Benito Mussolini photo

„La storia ci dice che la guerra è il fenomeno che accompagna lo sviluppo dell'umanità. Forse è il destino tragico che pesa su l'uomo. La guerra sta all'uomo, come la maternità alla donna.“

—  Benito Mussolini politico, giornalista e dittatore italiano 1883 - 1945

dal discorso al Parlamento, 26 maggio 1934; da Scritti e discorsi, vol. IX, p. 98
Citazioni tratte dai discorsi

Julia Butterfly Hill photo
Renzo Novatore photo
Nikola Tesla photo

„La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità.“

—  Nikola Tesla fisico, inventore e ingegnere serbo naturalizzato statunitense 1856 - 1943

citato in Massimo Teodorani, Tesla Lampo di Genio, Macro Edizioni, p. 13

Adolf Hitler photo
Massimo Piattelli Palmarini photo

„Agisci in moda da trattare l'umanità […], sempre come un fine, mai come un semplice mezzo.“

—  Massimo Piattelli Palmarini professore di scienze cognitive, linguista, epistemologo italiano 1942

Variante: Agisci in moda da trattare l’umanità […], sempre come un fine, mai come un semplice mezzo.
Origine: Ritrattino di Kant a uso di mio figlio, Capitolo 4, Come è possibile agire bene, p. 74: Kant

Saddam Hussein photo

„Il vostro motto sul prolungare la guerra e far uso del tempo ha fallito. E così vi siete convinti che il prolungare della guerra per così tanto tempo è opera d'una congiura da parte delle grandi potenze, quando eravate voi stessi che rifiutaste di porre fine alla guerra. Siete stati voi a insistere nel continuarla, e siete voi, sin dall'inizio, i responsabili, non le grandi potenze, indipendentemente dalle loro intenzioni e intrighi.“

—  Saddam Hussein politico iracheno 1937 - 2006

Variante: Il vostro motto sul prolungare la guerra e di far uso del tempo ha fallito. E così vi siete convinti che il prolungare della guerra per così tanto tempo è opera d'una congiura da parte delle grandi potenze, quando eravate voi stessi che rifiutarono di porre fine alla guerra. Siete voi che insistete nel continuarla, e siete voi, sin dall'inizio, che siete i responsabili, non le grandi potenze, indipendentemente dalle loro intenzioni e intrighi.

Curtis LeMay photo
Carl von Clausewitz photo

Argomenti correlati