„Quel che ho dentro nessuno lo vede. Ho pensieri bellissimi che pesano come una lapide. Vi supplico, fatemi parlare.“

Modificato da Martin Svoboda. Ultimo aggiornamento 17 Giugno 2019. Storia
Marilyn Monroe photo
Marilyn Monroe120
attrice, cantante, modella e produttrice cinematografica st… 1926 - 1962

Citazioni simili

Éric-Emmanuel Schmitt photo
Alessandro Baricco photo
Isacco di Ninive photo
Luigi Pirandello photo

„Mi si fissò invece il pensiero ch'io non ero per gli altri quel che finora, dentro di me, m'ero figurato d'essere.“

—  Luigi Pirandello drammaturgo, scrittore e poeta italiano premio Nobel per la Letteratura nel 1934 1867 - 1936

libro Uno, nessuno e centomila

Claudia Cardinale photo
Oreste Benzi photo
Marilyn Monroe photo
Herman Melville photo
Pavel Aleksandrovič Florenskij photo
Teresa di Lisieux photo
Gioacchino Alfano photo

„Sulla mia lapide vorrei che fosse scritto: "Ai miei figli: arrivederci, ma con calma."“

—  Gioacchino Alfano politico italiano 1963

http://www.gioacchinoalfano.com/mie-massime/

China Miéville photo
Charles Bukowski photo

„Pareva autentico. Ma tante cose paiono autentiche, come le lapidi.“

—  Charles Bukowski poeta e scrittore statunitense 1920 - 1994

Shakespeare non l'avrebbe mai fatto

Aldo Palazzeschi photo

„Avete dei pensieri neri? | Veniteli a svagare | dentro i cimiteri.“

—  Aldo Palazzeschi scrittore e poeta italiano 1885 - 1974

da La fiera dei morti
Versi, L'Incendiario

Raf photo
Guido Ceronetti photo

„Dentro la scienza non si rintraccia neanche un aborto di pensiero.“

—  Guido Ceronetti poeta, filosofo e scrittore italiano 1927 - 2018

La fragilità del pensare

Tito Lucrezio Caro photo

„Quel che l'oggetto forma dei nostri pensieri più caro, | O cui prima fu a lungo rivolta la nostra fatica, | O che più veemente destò de lo spirito l'acume, | Ci compare sovente nei sogni. S'illude il legale | Di difender processi e norme comporre di dritto; | Il capitano vede battaglie ed eserciti…“

—  Tito Lucrezio Caro, libro De rerum natura

4. 959 e sgg., traduzione di P. Perrella, Zanichelli, Bologna, 1965
Et quo quisque fere studio devinctus adhaeret, | Aut quibus in rebus multum sumus ante morati | Atque in ea reatione fuit contenta magis mens, | In somnis eadem plerumque videum obire; | Causidici causas agere et componere leges, | Induperatores pugnare ac proelia obire...
De rerum natura, Libro IV
Origine: Citato in Sigmund Freud, L'interpretazione dei sogni, traduzione di Elvio Fachinelli e Herma Trettl, Bollati Boringhieri, 1994.

Mauro Leonardi photo

Argomenti correlati