„Per il suo compleanno volevo regalarle un libro, ma lei ha preferito un profumo, di libro ne aveva già uno.“

...E i formichieri nel loro grosso se le pappano

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 04 Febbraio 2021. Storia
Piero Ferraris photo
Piero Ferraris10
scrittore, attore e umorista italiano 1954

Citazioni simili

Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?
Ray Bradbury photo
Moacyr Scliar photo
Fabio Volo photo

„Il libro preferito di un ragazzo è il suo germe di destino da compiere. Conoscere quello di ogni alunno è semplice, possibile e necessario.“

—  Alessandro D'Avenia scrittore, insegnante e sceneggiatore italiano 1977

Origine: @aledavenia, 28 luglio 2018, 16 aprile 2013 https://twitter.com/aledavenia/status/324163689613762561,

Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?
Arthur Conan Doyle photo
Francesco Guccini photo
Marcel Proust photo
Alexandre Dumas (padre) photo

„Abitualmente comincio un libro solo dopo ch'è stato già scritto.“

—  Alexandre Dumas (padre) scrittore francese 1802 - 1870

Citazioni di Alexandre Dumas

Gabrielle Zevin photo
Vincenzo Gioberti photo
Bruno Munari photo

„Ogni libro è letto | ma ogni letto non è anche un libro.“

—  Bruno Munari artista e designer italiano 1907 - 1998

da Domus, n. 760, 1994
Versi

Thomas Love Peacock photo
Tommaso d'Aquino photo
Stefan Zweig photo
Giuseppe Giusti photo

„Il libro dei salmi fu, in ogni tempo, il libro prediletto delle anime nobili e pie.“

—  Giuseppe Ricciotti presbitero, biblista e archeologo italiano 1890 - 1964

Origine: Dall'introduzione ai Salmi, p. 668.

Ennio Flaiano photo
Philip Roth photo

„Quando si pubblica un libro, esso è il libro del mondo. È il mondo a editarlo.“

—  Philip Roth scrittore statunitense 1933 - 2018

Origine: Da A Visit with Philip Roth, intervista con James Atlas, The New York Times Book Review, 2 settembre 1979.

Emil Cioran photo

„Un libro che lascia il lettore uguale a com'era prima di leggerlo è un libro fallito.“

—  Emil Cioran filosofo, scrittore e saggista rumeno 1911 - 1995

Intervista con Fernando Savater
Un apolide metafisico: conversazioni

Rudolf Steiner photo

„Se fra i cani vi fosse uno Schopenhauer, che avesse un analogo modo di pensare, potrebbe scrivere i libri interessanti! Schopenhauer ha scritto un libro, Il mondo come volontà e rappresentazione, perché era un uomo, il suo cervello olfattivo era stato trasformato in organo della ragione. Il cane scriverebbe un interessante libro: Il mondo come volontà e profumo.“

—  Rudolf Steiner filosofo, esoterista e pedagogista austriaco 1861 - 1925

Vi si potrebbero trovare molte cose che l'uomo non può sapere, perché l'uomo si fa delle rappresentazioni, mentre il cane fiuta. Io credo anzi che, se il cane fosse uno Schopenhauer, il libro che esso scriverebbe sarebbe molto più interessante del libro scritto da Schopenhauer stesso, Il mondo come volontà e rappresentazione! (p. 18)
L'azione delle stelle e dei pianeti sulla vita terrestre

Argomenti correlati