Frasi di Francesco Guccini

Francesco Guccini foto

242   174

Francesco Guccini

Data di nascita: 14. Giugno 1940

Francesco Guccini è un cantautore, compositore, scrittore e attore italiano.

Fra i più importanti e noti cantautori, il suo debutto ufficiale risale al 1967 con l'LP Folk beat n. 1 ; in una carriera ultraquarantennale ha pubblicato oltre venti album di canzoni. È anche scrittore e sporadicamente attore, autore di colonne sonore e di fumetti; si occupa inoltre di lessicologia, lessicografia, glottologia, etimologia, dialettologia, traduzione, teatro ed è autore di canzoni per altri interpreti.

È ritenuto uno degli esponenti di spicco della scuola dei cantautori italiani; i testi dei suoi brani vengono spesso assimilati a componimenti poetici, denotando una familiarità con l'uso del verso tale da costituire materia di insegnamento nelle scuole come esempio di poeta contemporaneo. Oltre all'apprezzamento della critica, Guccini riscontra un vasto seguito popolare, venendo considerato da alcuni il cantautore "simbolo", a cavallo di tre generazioni.

Fino alla metà degli anni ottanta ha insegnato lingua italiana al Dickinson College, scuola off-campus, a Bologna, dell'Università della Pennsylvania. Guccini suona la chitarra folk, e la maggior parte delle musiche da lui composte ha come base questo strumento. È uno tra gli artisti con il maggior numero di riconoscimenti da parte del Club Tenco, con quattro Targhe, due Premi e un Premio Le parole della musica, cui si aggiungono vari altri premi e riconoscimenti.


„Questo è uno dei pregi della narrativa come delle canzoni: dire di personaggi che attraverso le parole rimangono in vita, che si vestono in qualche modo di eternità.“ libro Un matrimonio, un funerale, per non parlar del gatto

„Di Guccini porto nella memoria le bottiglie. Un tipo che come lui ha bevuto un Mar Caspio di vino dimostra che l'alcool non è affatto contrario all'arte.“ Stefano Benni


„Non me ne frega niente se anch'io sono sbagliato, spiacere è il mio piacere, io amo essere odiato.“ da Cirano

„Poi morto, sia sepolto, e con le mani | si sparga attentamente sul defunto | quello che l'ha ridotto, qua a questo punto | le utopie, i sogni, i desideri vani.“ da Il testamento di un pagliaccio, n. 5

„Secondo voi ma chi me lo fa fare
di stare ad ascoltare chiunque ha un tiramento?
Ovvio, il medico dice 'sei depresso',
nemmeno dentro al cesso possiedo un mio momento.
Ed io che ho sempre detto che era un gioco
sapere usare o no ad un certo metro:
compagni il gioco si fa peso e tetro,
comprate il mio didietro,
io lo vendo per poco!“

„Ma il tempo, il tempo, chi me lo rende? | Chi mi dà indietro quelle stagioni | di vetro e sabbia, chi mi riprende | la rabbia, il gesto, donne e canzoni, | gli amici persi, i libri mangiati, | la gioia piana degli appetiti, | l'arsura sana degli assetati, | la fede cieca in poveri miti?“ da Lettera

„Ognuno vada dove vuole andare ognuno invecchi come gli pare ma non raccontare a me che cos'è la libertà.“ da Quattro stracci

„In fondo è proprio un gran bel gioco a far l'amore tanto e non bere poco.“ da Black-out


„Uscire di casa a vent'anni, è quasi un obbligo.. quasi un dovere. Piacere di incontri a grappoli, ideali identici: Essere e Avere.“ da Piazza Alimonda

„Se fossi accademico, fossi maestro o dottore ti insignirei in toga di 15 lauree ad honorem, ma a scuola ero scarso in latino e il pop non è fatto per me, ti diplomerò in canti e in vino qui in via Paolo Fabbri 43.“ da Via Paolo Fabbri 43

„Ma anche i miei eroi sono poveri, si chiedono troppi perché...“ da Via Paolo Fabbri 43

„La vita militare è rendere le cose facili difficili attraverso l’inutile.“ libro Nuovo dizionario delle cose perdute


„Ma s'io avessi previsto tutto questo,
dati causa e pretesto,
le attuali conclusioni credete che per questi quattro soldi,
questa gloria da stronzi, avrei scritto canzoni;
va beh, lo ammetto che mi son sbagliato
e accetto il 'crucifige' e così sia, chiedo tempo,
son della razza mia, per quanto grande sia,
il primo che ha studiato...“
canzone Canzone 'L’Avvelenata'

„Quando morirò seppellitemi in una vigna, acciocché possa ridare alla terra tutto quello che ho bevuto nella mia vita.“ libro Nuovo dizionario delle cose perdute

„Colleghi cantautori, eletta schiera,
che si vende alla sera per un po' di milioni,
voi che siete capaci fate bene
a aver le tasche piene e non solo i coglioni...
Che cosa posso dirvi?
Andate e fate, tanto ci sarà sempre,
lo sapete, un musico fallito,
un pio, un teorete,
un Bertoncelli o un prete
a sparare cazzate!“
canzone Canzone 'L’Avvelenata'

„Un maglione è quella cosa che i bambini indossano quando le mamme hanno freddo.“ libro Nuovo dizionario delle cose perdute

Autori simili