„Suona il molle flauto che ripete il tuo nome e ti invita; | e per lui, o fiorente, conta anche il polline portato dal vento dopo aver toccato il tuo corpo; | sulla riva della Yamunā dove sempre c'è un poco di vento sta nella foresta l'inghirlandato di bosco, | le mani ansiose tremanti di premere i seni ricolmi alla pastorella.“

—  Jayadeva, 118; in Poesia indiana classica
Pubblicità

Citazioni simili

Italo Calvino photo
Fëdor Ivanovič Tjutčev photo
Pubblicità
Francesco Dall'Ongaro photo
Matsuo Bashō photo
Fabrizio De André photo
Chiara Civello photo
Francesco Petrarca photo
Pubblicità
Luciano De Crescenzo photo
Dante Alighieri photo

„O gente umana, per volar sù nata,
perché a poco vento così cadi?“

— Dante Alighieri poeta italiano autore della Divina Commedia 1265 - 1321

Dante Alighieri photo

„O gente umana, per volar sù nata, | perché a poco vento così cadi?“

— Dante Alighieri poeta italiano autore della Divina Commedia 1265 - 1321
l'Angelo dell'umiltà: XII, 95-96

 Elisa photo
Pubblicità
Daniel Pennac photo
Hans Urs Von Balthasar photo
Francesco Petrarca photo
Nicolás Gómez Dávila photo
Avanti