„Tu sei mia sorella – disse Jace alla fine. – Mia sorella, il mio sangue, la mia famiglia. Dovrei sentire il desiderio di proteggerti. – Rise in silenzio e senza umorismo.“

Proteggerti da tutti i ragazzi che vorrebbero fare con te esattamente quello che vorrei fare io.
Shadowhunters, Città di vetro

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 05 Luglio 2021. Storia
Cassandra Clare photo
Cassandra Clare212
scrittrice statunitense 1973

Citazioni simili

Cassandra Clare photo
Cassandra Clare photo
Margaret Mead photo
Walt Whitman photo
Ziauddin Yousafzai photo
Robert Musil photo
Elena Croce photo
Margherita di Valois photo

„Per quanto mi riguarda, nessuno mi metteva a parte di ciò che stava avvenendo. Vedevo che tutti erano indaffarati, e che gli ugonotti, disperati per la ferita inferta all'ammiraglio, parlottavano fra loro a voce bassa. Ero sospetta agli ugonotti in quanto cattolica, e ai cattolici perché avevo sposato il re di Navarra. Fui tenuta all'oscuro di tutto, finché la sera [del fallito attentato a Coligny], mentre mi trovavo al coucher della regina mia madre, ed ero seduta su una cassapanca accanto a mia sorella la duchessa di Lorena, che aveva un'aria assai triste, la regina mia madre mi disse di andare a dormire. Mentre facevo la riverenza, mia sorella mi trattenne prendendomi per un braccio, e mettendosi a piangere forte mi disse: "Mio Dio, sorella mia non andate". La cosa mi riempì di spavento. La regina mia madre se ne accorse, chiamò a sé mia sorella, la rimproverò aspramente e le proibì di parlarmi. Mia sorella le disse che non c'era motivo di mandarmi allo sbaraglio e che se si fossero accorti di qualcosa si sarebbero certo vendicati su di me. La regina mia madre rispose che, a Dio piacendo, non mi sarebbe successo niente di male ma che, comunque andassero le cose, bisognava che io mi ritirassi nei miei appartamenti per non destare sospetti che potevano pregiudicare il successo dell'impresa. Mi ordinò di nuovo, con molta rudezza, di andare a dormire. Mia sorella in lacrime, mi augurò la buonanotte senza osare dirmi altro, e io me ne andai, colma di ansia e di sgomento, senza riuscire a immaginare che cosa dovessi temere.“

—  Margherita di Valois 1553 - 1615

Regina Margot

Luigi Carrer photo
Eugenio Montale photo

„Eravamo una famiglia numerosa, i miei fratelli andavano nello scagno, l'unica mia sorella frequentò l'università, per me non era il caso di parlarne. In molte famiglie esisteva il tacito accordo che il cadetto fosse dispensato dal tenere alto il buon nome della famiglia.“

—  Eugenio Montale poeta, giornalista e critico musicale italiano 1896 - 1981

da Genova nei ricordi di un esule, in Opere complete, A. Mondadori, 1996, vol. 2-3
Origine: L'ufficio, in genovese.

Paolo Ricca photo
Alessandro Bergonzoni photo

„L'estate era alle porte e mia sorella alla finestra.“

—  Alessandro Bergonzoni, libro Le balene restino sedute

Le balene restino sedute

Luigi Carrer photo
Cassandra Clare photo

„L'esercito farà di te un uomo. E poi si farà anche tua sorella.“

—  Alfredo Accatino autore televisivo e sceneggiatore italiano 1960

Giuro che dico il falso

„Idrocefalo è idropisia di capo, sorella dell'ipocondria.“

—  Livio Pascoli

Lancetta, Atto II, p. 28
L'ipocondriaco o sia Il purgativo Le Roy

Stephenie Meyer photo

„Grazie, Wanda. Sorella mia. Non ti dimenticherò mai.“

—  Stephenie Meyer, libro L'ospite

Melanie
L'ospite

„Venera la carne, sorella Brigida: è la stoffa di Dio.“

—  Angelo Fiore scrittore italiano 1908 - 1986

Origine: Il supplente, p. 216

Charles Perrault photo

„Anna, Anna, sorella mia, non vedi venir nulla?“

—  Charles Perrault scrittore francese 1628 - 1703

da Barbablù, citato in Giuseppe Fumagalli, Chi l'ha detto?, Hoepli, 1921, p. 751
Anne, ma soeur Anne, ne vois-tu rien venir?

Argomenti correlati