„Uno strigo deve difendere gli uomini, affinché non vengano appesi agli alberi per le mani e impalati. Difendere le fanciulle dai capelli biondi, affinché non vengano legate con braccia e gambe divaricate a paletti conficcati nel terreno. Difendere i bambini, affinché non vengano scannati e gettati nei pozzi. Merita di essere difeso perfino un gatto bruciato in un fienile dato alle fiamme. Perciò diventerò una striga, perciò ho la spada, per difendere la gente come quella di Sodden e Oltreriva, perché loro non hanno armi, non conoscono i passi, i mezzi giri, le schivate e le piroette, nessuno ha insegnato loro a combattere, sono impotenti di fronte ai licantropi e ai disertori di Nilfgaard. A me insegnano a combattere. Per poter difendere gli inermi. E lo farò. Sempre. Non sarò mai neutrale. Non sarò mai indifferente. Mai!“

Ciri, cap. 4
Il sangue degli elfi

Ultimo aggiornamento 22 Maggio 2020. Storia

Citazioni simili

Romain Gary photo
Edward Abbey photo
Ernesto Balducci photo
Emiliano Zapata photo
Henri Delassus photo

„L'antisemitismo deve essere una sola cosa con il cattolicesimo, nel senso che noi dobbiamo combattere i giudei, come i massoni, come i socialisti, come gli anarchici, per difendere la società civile, la patria e la croce di Gesù Cristo.“

—  Henri Delassus vescovo francese 1836 - 1921

dal giornale La Semaine, 1894; citato in Walter Peruzzi, Il cattolicesimo reale attraverso i testi della Bibbia, dei papi, dei dottori della Chiesa, dei concili, Odradek, Roma, 2008, p. 296

Matteo Salvini photo
Antonio Tabucchi photo
Sylvie Menard photo
Pier Ferdinando Casini photo

„[Art. 29] Certe vestali della difesa dell'intangibilità della costituzione dovrebbero vergognarsi di non difendere l'unico articolo che va difeso veramente.“

—  Pier Ferdinando Casini politico italiano 1955

Origine: Citato in Paride Travaglini, Il presidente Casini nelle Marche http://www.ilquotidiano.it/articoli/index.cfm?ida=53549, ilQuotidiano.it, 19 marzo 2006.

Aleksandr Nikolaevič Vinokurov photo

„Voglio difendere il mio onore. Non sono colpevole e smentirò tutti quei test.“

—  Aleksandr Nikolaevič Vinokurov ciclista su strada kazako 1973

Annunciando il ritiro, dopo esser stato squalificato

Leiji Matsumoto photo
Feliks Ėdmundovič Dzeržinskij photo

„Siamo per il terrore organizzato. La Čeka è obbligata a difendere la rivoluzione, anche se la sua spada talvolta si abbatte su teste incolpevoli.“

—  Feliks Ėdmundovič Dzeržinskij politico e rivoluzionario sovietico 1877 - 1926

Origine: Citato in Enzo Biagi, Russia, Rizzoli, Milano, 1977, p. 177.

Teresa di Lisieux photo
João Goulart photo
Giovanni Floris photo
Andrzej Sapkowski photo

„Che ne dite? Sul ponte mi avete strappato una promessa. Vi premeva avere un bambino da prendere con voi come apprendista strigo, nient'altro. Perché quel bambino dovrebbe essere inatteso? Perché non potrebbe essere il contrario? Io ne ho due, che uno dei due studi da strigo. È un mestiere come un altro. Né migliore né peggiore.»
«Sei sicuro che non sia peggiore?» chiese piano Geralt.
Yurga socchiuse gli occhi. «Difendere la gente, salvare loro la vita, a vostro parere è una cosa buona o cattiva? Quei quattordici sull'altura, e voi sul ponte, che cosa avete fatto, del bene o del male?»
«Non lo so, Yurga. A volte mi sembra di saperlo. Vorresti che tuo figlio avesse certi dubbi?»
«Che li abbia pure. Perché sono una cosa umana e buona», rispose il mercante con aria seria.
«Che cosa?»
«I dubbi. Solo il male, signor Geralt, non ne ha mai. Ma nessuno sfugge al proprio destino.»“

—  Andrzej Sapkowski, libro La spada del destino

Miecz przeznaczenia
La spada del destino
Variante: «Che ne dite? Sul ponte mi avete strappato una promessa. Vi premeva avere un bambino da prendere con voi come apprendista strigo, nient'altro. Perché quel bambino dovrebbe essere inatteso? Perché non potrebbe essere il contrario? Io ne ho due, che uno dei due studi da strigo. È un mestiere come un altro. Né migliore né peggiore.»
«Sei sicuro che non sia peggiore?» chiese piano Geralt.
Yurga socchiuse gli occhi. «Difendere la gente, salvare loro la vita, a vostro parere è una cosa buona o cattiva? Quei quattordici sull'altura, e voi sul ponte, che cosa avete fatto, del bene o del male?»
«Non lo so, Yurga. A volte mi sembra di saperlo. Vorresti che tuo figlio avesse certi dubbi?»
«Che li abbia pure. Perché sono una cosa umana e buona», rispose il mercante con aria seria.
«Che cosa?»
«I dubbi. Solo il male, signor Geralt, non ne ha mai. Ma nessuno sfugge al proprio destino.»

Carmine Crocco photo
Gesù photo

„Lasciate che i bambini vengano a me, perché di questi è il regno dei cieli.“

—  Gesù fondatore del Cristianesimo -7 - 30 a.C.

19, 14
Nuovo Testamento, Vangelo secondo Matteo

Argomenti correlati