„E il nonno li aspettava come un'anima del purgatorio, cogli occhi alla porta, sebbene non ci vedesse quasi, e li andava toccando, per accertarsi che erano loro, e poi non dice più nulla, mentre gli si vedeva in faccia che aveva tante cose da dire, e spezzava il cuore con quella pena che gli si leggeva in faccia e non la poteva dire.“

I Malavoglia

Ultimo aggiornamento 22 Maggio 2020. Storia
Giovanni Verga photo
Giovanni Verga78
scrittore italiano 1840 - 1922

Citazioni simili

Fabri Fibra photo

„Uccido le rime infatti non ne trovi più in giro, | ho così tante cose da dire che quasi non respiro.“

—  Fabri Fibra rapper, produttore discografico e scrittore italiano 1976

da Troie in Porsche, n. 1
Squallor

Pierpaolo Lauriola photo
Joseph L. Mankiewicz photo
Marat Safin photo

„Roger ha la freddezza dei forti, io ero nervosissimo, o andavo troppo di fretta o aspettavo troppo, mentre lui è sempre pronto a sfruttare gli errori, non ti perdona nulla, è strasicuro di sé.“

—  Marat Safin tennista e dirigente sportivo russo 1980

Origine: Citato in Vincenzo Martucci, Mago Federer cambia la moda http://archiviostorico.gazzetta.it/2004/novembre/23/Mago_Federer_cambia_moda_ga_10_04112310036.shtml, Gazzetta dello Sport, 23 novembre 2004.

Roger Federer photo
Gianni Petrucci photo

„Zeman? Dice cose che tutti pensano, ma pochi hanno il coraggio di dire.“

—  Gianni Petrucci dirigente sportivo italiano 1945

Origine: Citato in Petrucci: Zeman su Conte? Cose che pensano tutti http://www.corrieredellosport.it/calcioscommesse/2012/08/26-261453/Petrucci%3A+Zeman+su+Conte%3F+Cose+che+pensano+tutti, Corrieredellosport.it, 26 agosto 2012.

André Louf photo
Nikos Kazantzakis photo
Andre Agassi photo
Pietro Ichino photo
Johann Wolfgang von Goethe photo
Fabri Fibra photo
Pierre-Augustin de Beaumarchais photo
Milan Kundera photo
Yoshida Kenkō photo
Cristina Campo photo

„Ho tante tante cose da dire! Quasi direi da salvare: tutta la tragica bellezza di ciò che è passato in noi e vicino a noi – cose che io sola sento di aver visto e sentito fino alla sofferenza e che assolutamente non devono morire. «Rapisci la luce alle fauci del serpente»… Ti ricordi di Glavina? Ora mi sembra che il puro insegnamento di Carossa sia la mia guida.“

—  Cristina Campo scrittrice, poetessa e traduttrice italiana 1923 - 1977

Il mio pensiero non vi lascia
Origine: Soldato che Hans Carossa ricorda, ponendone la figura in forte rilievo, nel suo Diario di guerra. In una lettera dal fronte Glavina scrive: "[...] Sì; se andiamo in cerca di fatiche e pericoli, così come ci vengono incontro, ci prepariamo per fatiche più nobili, pericoli più reali. Io sono come un uomo d'azione che non conosce ancora la sua azione. «Rapisci la luce alle fauci del serpente!» Qual'è la voce che mi grida a volte queste parole nel sonno profondo?"(nota di diario del 16 ottobre 1916, p.28 del Diario di guerra di Hans Carossa); da Hans Carossa, Diario di guerra, traduzione di Anita Rho, Sperling & Kupfer, 1941
Origine: Dalla lettera al padre del 2 novembre [1943] Ore 8, p. 12.

William Wallace photo
Giacomo Puccini photo
Leonardo Pieraccioni photo

„Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Etiam egestas wisi a erat. Morbi imperdiet, mauris ac auctor dictum.“