Frasi di Salvatore Natoli

20   4

Salvatore Natoli

Data di nascita: 1942

Pubblicità

Salvatore Natoli è un docente e filosofo italiano.

Autori simili

Ida Magli photo
Ida Magli40
antropologa italiana
Giovanni Giraldi photo
Giovanni Giraldi24
filosofo, filologo e accademico italiano
Massimo Cacciari photo
Massimo Cacciari16
filosofo, accademico e politico italiano
Maurizio Ferraris photo
Maurizio Ferraris34
filosofo e accademico italiano
Luigi Cancrini photo
Luigi Cancrini4
psichiatra, accademico e politico italiano
Niccolò Forteguerri photo
Niccolò Forteguerri31
accademico e presbitero italiano
Luigi Meneghello19
partigiano, accademico e scrittore italiano
Mercedes Bresso photo
Mercedes Bresso1
accademica, economista e politica italiana
Massimo Recalcati photo
Massimo Recalcati17
psicoanalista italiano

Frasi Salvatore Natoli

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

„Le parole sopravvivono ai sistemi perchè vivono di loro stesse: sono fuochi di memoria, segnali di trasmissione, transiti tra passato e presente, ancoraggi per evitare derive, non certo approdi definitivi, ma porti sicuri nel mare aperto della verità. Le parole, com'è noto, sono sapienti di per sè e per questo, ogni volta, prima ancora di pronunziarle bisognerebbe ascoltarle: come all'inizio. Infatti, non sono nostre, ma ci sono state donate, le abbiamo apprese.

Perchè non suonino vane è necessario che non se perda l'eco profonda, che nel dirle si sia ancora capaci di risentirle - quasi a trattenerle - per evitare che con il suono ne svanisca anche i senso. La sapienza delle parole ha preceduto la filosofia e per molti versi l'ha preparata: in essa, poi, le parole sono maturate come frutti, si sono fissate in idee, si sono trasformate in concetti.

Variamente definite, hanno acquisito spessore e pur rimanendo le stesse nel corso del tempo sono divenute polisemiche, in taluni casi anche equivoche. Una stratificazione di significati tutta da indagare. Le parole della filosofia, come del resto tutte le parole, sono poi vincolate dalla logica del contesto, ma, ora, nell'attenuarsi dei vincoli di tradizione hanno acquistato una loro singolare libertà perchè nessuno più ha l'autorità di sottoporle a una previa restrizione.

Non si sono affatto sgravate del passato, ma sono più che mai feconde in forza di quel passato: eccedono se stesse per un sovraccarico di storia che mettono a disposizione senza ipoteche per la più ampia e e libera interpretazione. Per fare una buona filosofia basta, quindi, meditare sulle sue parole, seguirle nelle loro peripezie, procedere a una loro delucidatio, vincolarle di nuovo a più alti e differenziati livelli di definizione. Consapevoli, nel far questo, di prendere decisioni su di esse, di fare, appunto, teoria.

Le parole, poi, sono depositi di sapienza, sono tradizione e perciò garanzia di continuità pur nella variazione dei significati: certo, per investigare, scoprire, bisogna disfarsi del peso del passato, ma il già noto se non costringe sostiene, rassicura, è piattaforma per il futuro, è possibilità di mettersi al riparo se si perde la rotta e si fa naufragio.“

—  Salvatore Natoli
Parole della filosofia, o dell'arte di meditare

Avanti
Anniversari di oggi
Tupac Shakur photo
Tupac Shakur25
rapper, attivista e attore statunitense 1971 - 1996
Joël Dicker photo
Joël Dicker30
scrittore svizzero 1985
Andrea Pazienza photo
Andrea Pazienza18
fumettista e pittore italiano 1956 - 1988
Bernard Moitessier photo
Bernard Moitessier10
navigatore e scrittore francese 1925 - 1994
Altri 69 anniversari oggi
Autori simili
Ida Magli photo
Ida Magli40
antropologa italiana
Giovanni Giraldi photo
Giovanni Giraldi24
filosofo, filologo e accademico italiano
Massimo Cacciari photo
Massimo Cacciari16
filosofo, accademico e politico italiano
Maurizio Ferraris photo
Maurizio Ferraris34
filosofo e accademico italiano