Frasi e citazioni latine sulla vita

Frasi e citazioni latine sulla vita. Esplora citazioni e frasi inglesi ben noti e utili. Frasi in inglese con traduzioni.

Migliori frasi e citazioni latine sulla vita

„Quando la vita è una continua paura la cosa migliore è morire!“
Ubi omnis vita metus est, mors est optima.

—  Publilio Siro scrittore e drammaturgo romano

Se si deve vivere in continuo pericolo per la propria vita, meglio la morte.
Sententiae

„La morte è un bene per l'uomo perché pone fine ai mali della vita!“
Bona mors est homini, vitae quae extinguit mala.

—  Publilio Siro scrittore e drammaturgo romano

Sententiae

„Chi desidera la morte lascia dei sospetti sulla propria vita!“
Crimen relinquit vitae, qui mortem appetit.

—  Publilio Siro scrittore e drammaturgo romano

Sententiae

„Vendicarsi di un nemico è ricominciare un'altra vita!“
Inimicum ulcisci vitam accipere est alteram.

—  Publilio Siro scrittore e drammaturgo romano

Vendicarsi del nemico è come ricevere una seconda vita.
Sententiae

„La vita non è data in proprietà a nessuno, ma in uso a tutti.“
Vitaque mancipio nulli datur, omnibus usus.

—  Salvatore Natoli accademico e filosofo italiano 1942

p. 3

„La vita in sé è breve, ma i mali la fanno allungare.“
Brevis ipsa vita est, sed malis fit longior.

—  Publilio Siro scrittore e drammaturgo romano

Sententiae

„Il miglior momento per morire è quando la vita ci sorride!“
Dum est vita grata, mortis condicio optima est.

—  Publilio Siro scrittore e drammaturgo romano

Meglio morire quando la vita è gradita.
Sententiae

„L'uomo è dato in prestito alla vita non donato.“
Homo vitae commodatus, non donatus est.

—  Publilio Siro scrittore e drammaturgo romano

La vita ci è data in prestito, non in dono.
Sententiae

„Invita a ripetere lo sbaglio chi soprassiede allo stesso!“
Invitat culpam, qui peccatum praeterit.

—  Publilio Siro scrittore e drammaturgo romano

Invita a peccare chi perdona gli sbagli.
Sententiae

„Nella miseria la vita stessa è una offesa!“
In miseria etiam vita contumelia est.

—  Publilio Siro scrittore e drammaturgo romano

In miseria è uno scherno anche la vita.
Sententiae

Argomenti correlati

Tutte frasi e citazioni latine sulla vita

Un totale di 10 frasi, il filtro:

Tito Lívio photo

„La città è afflitta da due vizi tra loro opposti, l'avarizia e il lusso, rovinosi malanni che hanno fatto crollare tutti i grandi imperi.“
[D]iversisque duobus vitiis, avaritia et luxuria, civitatem laborare, quae pestes omnia magna imperia everterunt.

—  Tito Lívio storico romano -59 - 17 a.C.

Marco Porcio Catone: XXXIV, 4

Marco Porcio Catone photo

„La città è afflitta da due vizi tra loro opposti, l'avarizia e il lusso, rovinosi malanni che hanno fatto crollare tutti i grandi imperi.“
[D]iversisque duobus vitiis, avaritia et luxuria, civitatem laborare, quae pestes omnia magna imperia everterunt.

—  Marco Porcio Catone politico, generale e scrittore romano -234 - -149 a.C.

citato in Tito Livio, XXXIV, 4

„La superficialità deriva da un capriccio e non dalla riflessione!“
Libido, non iudicium est quod levitas sapit.

—  Publilio Siro scrittore e drammaturgo romano

È per capriccio, non per ragionamento, che la vanità sceglie.
Sententiae

„Né la vita né la fortuna sono offerte agli uomini per sempre!“
Nec vita nec fortuna hominibus perpes est.

—  Publilio Siro scrittore e drammaturgo romano

Ne la vita né la fortuna sono date per sempre agli uomini.
Sententiae

„O vita troppo lunga per chi soffre e troppo breve per chi è felice!“
O vita misero longa, felici brevis!

—  Publilio Siro scrittore e drammaturgo romano

Sententiae

„Come è felice la vita lontana dagli affari!“
Quam felix vita transit sine negotiis!

—  Publilio Siro scrittore e drammaturgo romano

Sententiae

„Se la tua vita è piaciuta a troppi, non puoi piacere a te stesso.“
Si multis placuerit vita tua, tibi placere non poterit.

—  Publilio Siro scrittore e drammaturgo romano

Sententiae

„Il saggio evita i guai stando sempre in allerta.“
Semper metuendo sapiens evitat malum.

—  Publilio Siro scrittore e drammaturgo romano

Temendo sempre il saggio evita tutti i guai!
Sententiae

Quinto Orazio Flacco photo

„Lo mi diletto di chiudere le parole nel verso, alla maniera di Lucilio, migliore di me e di te. Come a fedeli compagni, ai libri egli soleva affidare i suoi segreti, né altrove ricorreva se le cose gli andavano male, né se gli andavano bene: perciò avviene che tutta la vita di questo vecchio ci sta davanti agli occhi, come fosse dipinta su un quadretto votivo.“
Me pedibus delectat claudere verba Lucili ritu, nostrum melioris utroque. Ille velut fidis arcana sodalibus olim credebat libris neque, si male cesserat, usquam decurrens alio neque, si bene; quo fit ut omnis votiva pateat veluti descripta tabella vita senis.

—  Quinto Orazio Flacco poeta romano -65 - -8 a.C.

da II, 1, 18-24 -Mario Labate

„Il nostro poeta [Dante] giustamente fa l'elogio di Giotto a causa della sua città, del suo talento, della loro amicizia […] Giotto è sempre il primo, anche se talvolta furono riscontrati gravi errori nelle sue opere, come ho sentito dire da grandi esperti.“
Et hic nota, lector quod poeta noster merito fecit commendationem Giotti, ratione civitatis, ratione virtutis, ratione familiaritatis [... ] Giottus adhuc tenet campum, quia nondum venit alius eo subtilior, cum tamen fecerit aliquando magnos errores in picturis suis, ut audivi a magnis ingeniis...

—  Benvenuto da Imola letterato italiano

da Commentarium super Dantis Alighierii Comediam, Ed J.P. Lacaïta, Firenze, 1887, III, pp. 310, 312, 313