Frasi di Tito Lívio

Tito Lívio foto

192   22

Tito Lívio

Data di nascita: 59 a.C.
Data di morte: 17 d.C.
Altri nomi: Livius

Tito Livio, il cui cognomen è sconosciuto , è stato uno storico romano, autore di una monumentale storia di Roma, gli Ab Urbe Condita libri CXLII, dalla sua fondazione fino alla morte di Druso, figliastro di Augusto nel 9 a.C..


„Le grandi ambizioni rendono grandi gli animi.“ IV, 35; 1997

„Roma, città fortunata, invincibile e eterna.“ V, 7; 2010


„Che io muoia nella patria che tante volte ho salvato!“ Cicerone: libro CXX; 1997

„Nessuna lealtà è dovuta ad un traditore.“ I, 11; 1997

„Le lotte fra le fazioni furono sempre e saranno per i popoli di maggior danno, che non le guerre esterne, che non la fame, le epidemie.“ IV, 9; 2006

„In rebus asperis et tenui spe fortissima quaeque consilia tutissima sunt.“ Lucio Marcio: XXV, 38

„L'inganno viene alla luce da solo nonostante tutte le cautele adottate agli inizi.“ XLIV, 15; 1997

„Contro individui concordi, anche la potenza dei re s'infrange: ma la discordia e la sedizione offrono infiniti vantaggi agli avversari.“ Tito Quinzio Flaminino: XXXIV, 49; 2006


„Le amicizie devono essere immortali, e mortali le inimicizie.“ Quinto Cecilio Metello: XL, 46; 1997

„Un soldato deve confidare sulla sua spada e sul suo coraggio, non perdere tempo ad adornarsi di oro e argento. […] Un soldato deve adornarsi del suo valore.“ Lucio Papirio Cursore: IX, 40; 1997

„I Galli valgono più degli uomini all'inizio della loro battaglia, alla fine valgono meno delle donne.“ X, 28; 2006

„Le decisioni sono le situazioni ad imporle agli uomini piuttosto che gli uomini alle situazioni.“ Lucio Emilio Paolo: XXII, 38; 1997


„I funerali dei grandi uomini erano resi splendidi, non dalle spese sostenute, ma dalla esibizione delle immagini degli antenati.“ sommario del libro XLVIII; 1997

„Si riconosce dai fatti e non dalle chiacchiere chi è davvero un amico.“ Tito Quinzio Flaminino: XXXIV, 49; 1997

„È raro che agli uomini vengano concessi, nello stesso momento, successo e lungimiranza.“ XXX, 42; 1997

„Sono i cuori di chi ha ricevuto un beneficio, il forziere più prezioso.“ XLV, 42; 1997

Autori simili