„Ci si domandava: Che cosa è Dio? E la filosofia tedesca ha risposto: è l'uomo.“

Origine: Citato in Roger Garaudy, Karl Marx (Clefs pour Karl Marx), traduzione di Marilena Feldbauer, Universale Sonzogno, 1974.

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 21 Maggio 2020. Storia
Friedrich Engels photo
Friedrich Engels23
economista, filosofo e politico tedesco 1820 - 1895

Citazioni simili

Lev Nikolajevič Tolstoj photo
Oscar Wilde photo
Franz Kafka photo
Hans Urs Von Balthasar photo
Karl Kraus photo

„Un pensatore americano: filosofia tedesca annacquata durante il trasporto.“

—  Karl Kraus scrittore, giornalista e aforista austriaco 1874 - 1936

15 gennaio 1908
Aforismi in forma di diario

„La Filosofia è come la Russia, piena di paludi e spesso invasa dai tedeschi.“

—  Roger Nimier scrittore, giornalista e sceneggiatore francese 1925 - 1962

Henry Adams photo

„[La filosofia] Risposte incomprensibili a problemi insolubili.“

—  Henry Adams scrittore e storico statunitense 1838 - 1918

cap. XXIV

Jacques Delors photo

„Non tutti i tedeschi credono in Dio, ma tutti i tedeschi credono alla Bundesbank.“

—  Jacques Delors politico e economista francese 1925

Origine: Citato in Thomas Schmid, Perché Berlino teme un Direttorio Bce http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/09/10/perche-berlino-teme-un-direttorio-bce.001.html, la Repubblica, 10 settembre 2012.

Thomas Adams photo
Ferdinand Gregorovius photo
Georg Christoph Lichtenberg photo
Paul Tillich photo
Otto Von Bismarck photo
Umberto Eco photo
George Carlin photo
Nicolás Gómez Dávila photo
Massimo Piattelli Palmarini photo

„Kant è il fondatore di una filosofia dei limiti della ragione. «Cosa siano le cose in sé non lo saprò mai. Uomo, io posso solo sapere cosa sono le cose l'uomo.»“

—  Massimo Piattelli Palmarini professore di scienze cognitive, linguista, epistemologo italiano 1942

Variante: Kant è il fondatore di una filosofia dei limiti della ragione. «Cosa siano le cose in sé non lo saprò mai. Uomo, io posso solo sapere cosa sono le cose l’uomo.»
Origine: Ritrattino di Kant a uso di mio figlio, Capitolo 1, Perché proprio Kant? Ovvero: il fascino discreto della ragione pura, p. 29

Argomenti correlati