„Oh! un Dio è l'uomo allorché sogna, un mendicante quando riflette; […]“

Origine: Iperione, p. 24

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 04 Giugno 2020. Storia
Argomenti
dio, mendicante, uomo
Friedrich Hölderlin photo
Friedrich Hölderlin56
poeta tedesco 1770 - 1843

Citazioni simili

Fausto Cercignani photo

„Forse non è vero che "un uomo diventa ciò che sogna"; ma se non sogna, che razza d'uomo è?“

—  Fausto Cercignani filologo, critico letterario e poeta italiano 1941

p. 28
Origine: Riprendendo una frase di Floyd 'Red Crow' Westerman nel film Grey Owl - Gufo grigio.

Antonia Arslan photo

„Il Regno che deve venire è il mondo come Dio lo sogna.“

—  Ermes Ronchi presbitero e teologo italiano 1947

Origine: Da Le ragioni della speranza, Rai Uno, 24 luglio 2010 http://it.gloria.tv/?media=102752.

Albert Einstein photo

„Ciò che un amante sospetta, un uomo sveglio lo sogna!“

—  Publilio Siro scrittore e drammaturgo romano

Sententiae
Originale: (la) Amans quod suspicatur, vigilans somniat.

Peter Altenberg photo

„Dio pensa nel genio, sogna nel poeta e dorme nella restante umanità.“

—  Peter Altenberg scrittore, poeta e aforista austriaco 1859 - 1919

Origine: Favole della vita, p. 159

Peter Altenberg photo
Giorgio La Pira photo
Andrew Klavan photo
Nazir di Agra photo
Valerio Evangelisti photo
Maksim Gor'kij photo
Vasilij Vasil'evič Rozanov photo
Alphonse Karr photo

„I mendicanti derubano i poveri.“

—  Alphonse Karr giornalista e scrittore francese 1808 - 1890

Origine: Aforismi sulle donne, sull'uomo e sull'amore, p. 90

„Poesia
Elisir Di Una Madre

Si addormenta delicatamente
il tuo cuore
sul mio animo emozionato,
e il tuo dolce respiro
si confonde col battito
del candore
della mia sensibilità.
Or sogna dolce angelo gentile,
affinché tra le mie
braccia materne
culla sincera puoi trovar
per il tuo succedere nell’avvenire,
che il destino ti ha preordinato.
Or sogna dolce angelo innocente,
che tra le mie braccia
ristoro sicuro
puoi trovar per la tua
consolata tranquillità.
Or tutto tace,
ma il rumore è assordante
quando nella quiete
mi converto
alla tua dolce presenza,
puro dono prezioso
disceso dalle mani di Dio
per dilettare i miei giorni
intrecciati coi tuoi.
Or tutto tace,
ma il rumore è assordante
quando nell’auspicio
di un nuovo domani
tra i tafferugli delle incertezze
si fanno strada paure,
e monili di gioie vere
da portare orgogliosamente
sul cuore nella via della vita,
mentre intessono
quel tuo futuro
che un giorno vivrai
solo con le sole tue forze
rendendoti uomo
fra la ressa indifferente
del mondo.
Sogna oh puro e limpido
angelo mio,
serafico e chiaro
nella tua ingenuità
inconsapevole lasciati
cullare dall’amore
della tua mamma,
tuo inconfondibile inestimabile
mantello d’oro che
eternamente proteggerà
la tua essenza vitale
su questa terra
tra le tempeste e soleggiate
della realtà,
che la vita stessa
ti preparerà
come una beffarda ragnatela
su cui lottare incessantemente
per potersi salvaguardare.
Ma or sogna figlio mio
affinché il tempo
faccia il suo percorso
in te,
oh sincera speranza del mio cuore.
E sogna dolce angelo mio,
il tuo mondo
che verrà.
©Laura Lapietra“

—  Laura Lapietra

Grazia Deledda photo
Mika photo

„Non lo sai che i mendicanti non possono fare gli schizzinosi?“

—  Mika cantautore libanese 1983

The Boy Who Knew Too Much

Herman Melville photo

Argomenti correlati