„In quei giorni ormai troppo lontani | era tutto presente e il futuro | un qualcosa lasciato al domani | un'attesa di sogno e di oscuro | un qualcosa di incerto e insicuro.“

da L'ultima volta, n. 2
L'ultima Thule

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 21 Maggio 2020. Storia

Citazioni simili

Ally Condie photo
Fabrizio De André photo
Michelangelo Buonarroti photo

„L'attesa è il futuro che si presenta a mani vuote.“

—  Michelangelo Buonarroti scultore, pittore, architetto e poeta italiano del XV - XVI secolo 1475 - 1564

Vacca photo
Max Pezzali photo
David Bowie photo

„Sento che stiamo solamente annunciando qualcosa di più oscuro di noi stessi.“

—  David Bowie cantante britannico 1947 - 2016

[...] I feel that we're only heralding something even darker than ourselves.

Lucimar Ferreira da Silva photo

„A Milano ho lasciato il cuore. In futuro sogno di fare l'allenatore in quella città.“

—  Lucimar Ferreira da Silva calciatore brasiliano 1978

Citazioni di Lúcio
Origine: Citato in Lucio: "A me piacerebbe allenare l'Inter. A Milano..." http://www.fcinternews.it/?action=read&idnotizia=101282, FCInterNews.it, 22 dicembre 2012.

Giovanni Crisostomo photo
René Magritte photo
Kazuo Ishiguro photo

„Il giorno del Big Bang non è lontano. Il denaro, nella sua estrema essenza, è futuro, rappresentazione del futuro, scommessa sul futuro, rilancio inesausto sul futuro, simulazione del futuro ad uso del presente. Se il futuro non è eterno ma ha una sua finitudine, noi, alla velocità cui stiamo andando proprio grazie al denaro, lo stiamo vertignosamente accorciando. Stiamo correndo a rotta di collo verso la nostra morte come specie. Se il futuro è infinito ed illimitato, lo abbiamo ipotecato fino a regioni temporali così sideralmente lontane da renderlo di fatto inesistente. L'impressione infatti è che, per quanto veloci si vada, anzi propri in ragione di ciò, questo futuro orgiastico arretri costantemente davanti a noi. O forse, in un moto circolare, niciano, einsteniano, proprio del denaro, ci sta arrivando alle spalle gravido dell'immenso debito di cui lo abbiamo caricato. Se infine, come noi pensiamo, il futuro è un tempo inesistente, un parto della nostra mente, come lo è il denaro, allora abbiamo puntato la nostra esistenza su qualcosa che non c'è, sul niente, sul Nulla. In qualunque caso questo futuro, reale o immaginario che sia, dilatato a dimensioni mostruose e oniriche dalla nostra fantasia e dalla nostra follia, un giorno ci ricadrà addosso come drammatico presente. Quel giorno il denaro non ci sarà più. Perché non avremo più futuro, nemmeno da immaginare. Ce lo saremo divorato.“

—  Massimo Fini giornalista, scrittore e drammaturgo italiano 1943

Origine: Da Il denaro, sterco del demonio, Marsilio, 1998.

Fausto Cercignani photo
Giovanni Floris photo

„Tutto ha un futuro, se si inventa qualcosa.“

—  Giovanni Floris giornalista e scrittore italiano 1967

Origine: Dall'intervista di Aldo Cazzullo, Corriere della Sera, 3 settembre 2017.

Maria Bellonci photo
Khaled Hosseini photo
Luigi Tenco photo
Quinto Orazio Flacco photo
Francesco Guccini photo
Umberto Saba photo
Friedrich Hölderlin photo

Argomenti correlati