„Crudele Amore, a che cosa non forzi i cuori degli uomini!“

IV, 412
Improbe Amor, quid non mortalia pectora cogis!
Eneide

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 21 Marzo 2021. Storia
Argomenti
amore, uomini, cosa
Publio Virgilio Marone photo
Publio Virgilio Marone110
poeta romano -70 - -19 a.C.

Citazioni simili

Gilbert Keith Chesterton photo
Publio Virgilio Marone photo

„A cosa non spingi i cuori degli uomini, o esecrabile fame dell'oro!“

—  Publio Virgilio Marone, Eneide

III, 56-57
Quid non mortalia pectora cogis,
Auri sacra fames!
Eneide

Massimo Gramellini photo

„Ed è questa, in fondo, la cosa più importante che ho imparato a forza di specchiarmi nei cuori degli altri: l'amore non ha un perché, l'amore è il perché.“

—  Massimo Gramellini giornalista e scrittore italiano 1960

L'amore è il perché, pos. 141
Cuori allo specchio

Papa Pio XII photo
Ville Valo photo

„L'amore è il funerale dei cuori.“

—  Ville Valo cantante finlandese 1976

da The Funeral of Hearts

Tito Lívio photo

„La libertà anima i cuori degli uomini valorosi.“

—  Tito Lívio, libro Ab Urbe condita libri

XXVIII, 19; 2006
Libertas virorum fortium pectora acuit.
Ab urbe condita, Libro XXI – Libro XXX

„[…] naturalmente i Pistolesi sono uomini discordevoli, crudeli e salvatichi.“

—  Dino Compagni, libro Cronica delle cose occorrenti ne' tempi suoi

Origine: Cronica delle cose occorrenti ne' tempi suoi, p. 62

Apuleio photo
Fulton J. Sheen photo

„Tre elementi occorrono a produrre l'amore nei cuori:
L'Amante, l'Amato e l'Amore.“

—  Fulton J. Sheen arcivescovo cattolico statunitense 1895 - 1979

Tre per sposarsi

Emily Brontë photo

„Sono vane le migliaia di credi
Che muovono i cuori degli uomini: completamente vane.“

—  Emily Brontë scrittrice e poetessa inglese 1818 - 1848

da No Coward Soul Is Mine

Neil Gaiman photo

„L'amore infatti non appartiene alle terre del sogno. L'amore appartiene a Desiderio, e Desiderio è sempre crudele.“

—  Neil Gaiman fumettista, scrittore e giornalista britannico 1960

da Casa di Bambole

Decimo Giunio Giovenale photo

„L'amara povertà non ha in sé nulla di più crudele del fatto che rende ridicoli gli uomini.“

—  Decimo Giunio Giovenale, libro Satire

III, 152-153
Nil habet infelix paupertas durius in se | quam quod ridiculos homines facit.
Satire

Citát „C'era bellezza nell'idea di libertà, ma era un'illusione. Tutti i cuori umani erano incatenati dall'amore.“
Cassandra Clare photo

Argomenti correlati